Un pianoforte che suona tra le vestigia di Roma

TempiettoI Concerti del Tempietto animano le serate romane donando momenti magici di grandi musica in una cornice indimenticabile.

Ai piedi del Tempio di Apollo Sosiano, col poderoso Teatro Marcello che fa da fondale, a due passi dalla Sinagoga, dal Portico di Ottavia e dalla Casa dei Vallati, anche quest’anno va in scena la rassegna musicale delle Notti Romane al Teatro di Marcello, a cura dei Concerti del Tempietto. Divenuta nel corso degli anni una fondamentale istituzione della musica classica, una delle poche ormai in grado di proporre musica classica all’aperto nel corso della stagione estiva, l’associazione invita musicisti di indubbio livello che propongono i grandi classici in un’atmosfera avvolgente tra le vestigia dell’antichità illuminate in maniera scenografica. Particolarmente suggestiva è la visita guidata al parco archeologico riservata ai possessori del biglietto del concerto, valore aggiunto per una serata estiva d’eccezione.

Martedì 7 agosto la protagonista è stata la pianista Sabina Sellitri, talentuosa musicista che ha eseguito concerti da solista presso il Festival dei Due Mondi di Spoleto, oltre ad aver svolto attività concertistica per orchestra negli Stati Uniti e in diversi prestigiosi luoghi d’Italia. Per i Concerti del Tempietto la talentuosa pianista ha eseguito i Sehcs kleine Klavierstücke op. 19 di Arnold Schönberg, opera del 1913 che annuncia lo sviluppo della tecnica dodecafonica da parte del compositore austriaco. Un’opera che, come sosteneva Theodor W. Adorno, manifesta la sua grandezza nel fatto che la complessità strutturale ed esecutiva resta come celata al momento dell’ascolto, apparendo sospesa e limitata, mentre dietro il lavoro di scrittura ed esecuzione è estremamente sofisticato. Con la Sonata in Fa Maggiore KV 533 si torna nel registro classico di Mozart, affrontato da Sellitri con precisione e pulizia. La seconda parte del concerto ha visto protagonisti Chopin, con la nota Fantasia in Fa Minore Op. 49, per poi chiudere il programma con Liszt e l’irruenta e tenace Mefisto valzer n. 1, una carica di energia romantica capace di sedurre il pubblico. La pianista ha poi concesso uno splendido bis di Schumann prima di salutare gli spettatori.

Il ricco programma dei Concerti al Tempietto prosegue per tutta l’estate, con un cartellone ricco di grandi pianisti e musicisti che eseguiranno programmi mai ovvi, per chiunque volesse godersi la magia della grande musica classica in uno dei siti archeologici più importanti e prestigiosi della capitale.

Lo spettacolo è andato in scena:
Teatro di Marcello – Parco archeologico
via del Teatro di Marcello, 44 – Roma
martedì 7 agosto 2018, ore 20.30

Concerti al Tempietto ha presentato:
Sabina Sellitri – Mozart, Chopin, Schönberg, Listz
all’interno del Festival Musicale delle Nazioni – Notti Romane al Teatro di Marcello
Sehcs kleine Klavierstücke op. 19 di Arnold Schönberg
Sonata in Fa Maggiore KV 533 di Wolfgang Amadeus Mozart
Fantasia in Fa Minore op. 49 di Frederic Chopin
Mefisto valzer n. 1 di Franz Liszt
piano Sabina Sellitri

www.tempietto.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.