Attenti all’orco

Dopo i successi di Londra, New York, Parigi e Milano, Shrek arriva al teatro Olimpico di Roma dove sarà in scena fino al 3 marzo. Nicolas Tenerani veste i panni del burbero orco, affiancato da Alice Mistroni-Fiona e da Emiliano Geppetti-Ciuchino. La regia è affidata a Claudio Insegno.

È giunto finalmente a Roma uno dei musical più attesi della stagione: Shrek.
In cartellone già dallo scorso anno, l’orco più amato del mondo ha conquistato già le platee di molti teatri italiani e ora al teatro Olimpico soffia già aria di successo tra una puzzetta e un rutto dell’inconfondibile protagonista.
L’orchestra rigorosamente dal vivo, composta da dieci elementi diretti da Dino Scuderi che esegue le musiche originali di Jeanine Tesori (l’unica canzone tratta dalla colonna sonora del film è I’m a Believer, eseguita durante i saluti finali), è posta ai piedi del palcoscenico ed è l’elemento fondamentale dello spettacolo, che seppur costituito da una semplice trama, brilla per lo spessore datole dagli interpreti.
Il musical è ispirato e tratto dal primo film di animazione della Dreamworks – premiato anche agli Oscar – e al suo interno ritroviamo i divertenti personaggi che diventeranno realtà sul palco grazie ai costumi e alle caratterizzazioni che i vari attori donano al proprio alter ego.
La versione italiana di Shrek-il musical, prodotta da LV Spettacoli e diretta da Ned Grujic e Claudio Insegno, con le coreografie di Valeriano Longoni, riesce a coinvolgere tutta la famiglia essendo la storia divertente e ricca di tanti messaggi. Valori come l’amicizia, la dignità, il rispetto e la solidarietà vengono veicolati attraverso i personaggi delle fiabe più amate, che ritroviamo tutti insieme nella putrida palude dove sovrano regna il bagno in legno di Shrek, abituato a una vita solitaria e tranquilla.
L’orco burbero e poco elegante che porterà in salvo la principessa Fiona, rinchiusa da anni in una torre sorvegliata da un’irascibile dragonessa, è impersonato dal bravo Nicolas Tenerani (già Capitan Uncino nel musical Peter Pan), che regala risate e riflessioni al caloroso pubblico e che sul palco, come sul grande schermo, incontra il caro e logorroico Ciuchino, un sempre straordinario Emiliano Geppetti, indimenticabile Lumière in La Bella e la Bestia (musical dal quale provengono anche la Mistroni ed Elisa Colommi), che dell’asino caratterizza voce e gestualità muovendosi a proprio agio sul palcoscenico. Sorprendente anche Alice Mistroni, la sua bellissima e potente voce dona alla sua Fiona uno spessore favoloso in tutti i sensi; il perfido Lord Farquaad, che vuole cacciare dal suo regno tutti gli esseri incantati che hanno trovato rifugio proprio nella palude di Shrek, è straordinariamente interpretato da Piero Di Blasio, che recita in ginocchio – essendo il suo personaggio basso di statura – attraverso un artificio ben studiato.
Completano l’affiatato cast altri numerosi e giovani interpreti tra cui spiccano Marco Stabile, che anima un cinico Pinocchio con fantasiosa credibilità, Elisa Colommi nel doppio ruolo di Strega e Regina Lilian, Valentina De Giovanni con un brutto anatroccolo irresistibile, Giulio Pangi e il suo Peter Pan e tanti talentuosi attori si stanno facendo strada tra una produzione e l’altra.
Se la scenografia è poco ricercata, rispetto a tutto il resto, poco importa, le maschere realizzate da Sergio Stivaletti sono perfette e sia Shrek che Fiona rivivono magicamente nella serata dedica all’amore e fino al 3 marzo a Roma, e le loro imperfezioni fisiche e comportamentali passano in secondo piano, quando c’è un cuore che palpita e tante mani applaudono, l’emozione è arrivata forte e diretta.

Lo spettacolo continua:
Teatro Olimpico
piazza Gentile da Fabriano, 17 – Roma
fino a domenica 3 marzo
orari: 14, 15 e 22 febbraio ore 21.00; 16, 23 febbraio e 2 marzo ore 16.30 e 21.00;
17 febbraio ore 16.30; 18, 19 e 20 febbraio ore 17.30; 24 febbraio e 3 marzo ore 11.00 e 16.30; 26, 27, 28 febbraio e 1 marzo ore 20.30
(durata 2 ore e mezza intervallo escluso)

Shrek – il musical
regia Ned Grujic, Claudio Insegno
con Nicolas Tenerani, Alice Mistroni, Emiliano Geppetti, Piero Di Blasio, Marco Stabile, Claudia Campolongo, Valentina De Giovanni, Giulio Pangi, Alessandro Arcodia, Manuela Tasciotti, Pasquale Girone Malafronte, Fiorella Nolis, Elisa Colummi, Marco Trespioli, Andrea Attila Felice, Davide Dal Seno, Daniele Derogatis, Michelangelo De Marco, Beatrice Baldaccin
direzione musicale Dino Scuderi
scene e costumi Luisa Spinatelli
coreografie Valeriano Longoni
realizzazione costumi Brancato Costumi Teatrali–Milano
realizzazione parrucche Mario Audello
realizzazione maschere Sergio Stivaletti

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.