Conferenza storica

Teatro-sistina-romaDal 4 al 19 ottobre al teatro Sistina di Roma Pippo Baudo ed Enrico Montesano inaugurano la stagione con Sistina Story. Un spettacolo ricco di aneddoti e sorprese, che ripercorre non solo la storia del teatro, ma anche quella dell’Italia di quegli anni.

C’è grande attesa per lo spettacolo d’apertura del teatro Sistina di Roma, che ha già dato l’avvio alla stagione con un antipasto dal sapore internazionale come Jesus Christ Superstar. Questa volta, a partire dal 4 ottobre, saranno due primi piatti italiani, serviti come unica portata, a soddisfare il palato di quanti amano il Teatro, quello con T maiuscola, essendo Pippo Baudo ed Enrico Montesano a far rivivere momenti indimenticabili con lo spettacolo Sistina Story.
«Un omaggio, un tributo, una carrellata delle colonne sonore di questa grande storia che è il Teatro Sistina» spiega il direttore artistico Massimo Romeo Piparo alla presenza della stampa, che ha avuto l’onore di assistere a uno showcase durante il quale è stato omaggiato uno dei musical senza tempo: Aggiungi un posto a tavola, che i diciotto performer, coreografati da Bill Goodson, hanno presentato in anteprima.
«L’impostazione un po’ black and white» continua Piparo, «Vuole modestamente omaggiare una tradizione televisiva degli anni d’oro del varietà televisivo, quando il teatro e la televisione si scambiavano i prodotti, si scambiavano creatività… Erano i tempi in cui la televisione succhiava dal teatro tutta la linfa che poteva». Una grande orchestra di venti elementi diretta dal Maestro Maurizio Abeni accompagnerà sul palco i due mattatori, Pippo Baudo ed Enrico Montesano.

Il celeberrimo conduttore televisivo sarà il narratore di questa storia. «Collego tutto quello che avveniva qui al Sistina in termini spettacolari, con quello che avveniva con il mondo attorno, non solo in Italia ma anche all’estero…» racconta Baudo emozionato, nonostante la sua lunghissima carriera, che farà da spalla all’istrionico attore romano. «Cerco di raccontare la storia, i fatti dentro il teatro che ho vissuto io e che mi hanno raccontato…», così sintetizza Montesano, perché lo spettacolo è tutto da vedere.
Attraverso i racconti rivivranno così Pietro Garinei e Sandro Giovannini, due scrittori, autori, commediografi, circondati da eccellenti e insostituibili colleghi compositori fra cui Armando Trovajoli, Gorni Kramer, passando per Renato Rascel, Domenico Modugno, fino ai moderni Claudio Mattone, Renato Serio, o le penne di Jaia Fiastri, o la premiata ditta Terzoli e Vaime, Gigi Magni, Franciosa e Festa Campanile.
Per non dire poi degli interpreti senza i quali forse tutti questi capolavori non avrebbero avuto la consacrazione che hanno ottenuto, che parte da Wanda Osiris e addirittura Macario e Totò, passando per Delia Scala, Walter Chiari, Paolo Panelli, Carlo Dapporto, Bice Valori, Aldo Fabrizi, Nino Manfredi, Alida Chelli, Gino Bramieri, Johnny Dorelli, il fratello di Pietro Enzo Garinei, perfino Marcello Mastroianni, Gigi Proietti, fino a lo stesso Enrico Montesano che di successo al Sistina ne ha avuto a partire dal 1977.
Ad affiancare la strana coppia due bravissime Prime Donne, due soubrette, come ama definirle Pippo, già note al pubblico del Sistina, la bionda Sabrina Marciano e la bruna Valentina Spalletta, entrambe bellissime ed emozionatissime.
Non resta che attendere ancora qualche giorno per ripercorrere 50 anni di buon teatro insieme a chi ne rappresenta la storia.

La conferenza ha avuto luogo:
Teatro Sistina

Via Sistina, 129 – Roma
mercoledì 1 ottobre ore 12.00
sono intervenuti: Massimo Romeo Piparo, Pippo Baudo, Enrico Montesano, Sabrina Marciano, Valentina Spalletta, Bill Goodson, Maurizio Abeni

Lo spettacolo andrà in scena:
Teatro Sistina

da sabato 4 a domenica 19 ottobre ore 21
Sistina Story
Regia Massimo Romeo Piparo
con Pippo Baudo, Enrico Montesano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.