Una danza che si fa sentire

In scena al Teatro Nuovo di Milano uno spettacolo travolgente, che farà muovere intere platee.

Si fanno chiamare Tap Dogs (ossia, i mastini del tip tap) e occupano le scene mondiali ormai da 17 anni. Guidati dal loro ideatore, il coreografo Dein Perry, in Italia sono ospiti, con il loro spettacolo, al Teatro Nuovo di Milano, grazie anche alla collaborazione con il Mas – Music Arts & Show. Uno spettacolo che si ispira al mondo del lavoro, alle fabbriche, in breve all’ambiente dal quale proviene lo stesso Dein Perry. I ballerini diventano operai del suono e del movimento, in una sorta di catena di montaggio dove il prodotto finale è lo spettacolo stesso.

Lo scopo della compagnia è stato, fin dagli esordi, quello di ridare vita a una forma di danza che ebbe la sua fortuna negli anni 30 e 40 soprattutto negli Stati Uniti – il tip tap; rivisitandola in chiave moderno-contemporanea, con maggiore attenzione alla forza e al ritmo. Danza fatta non solo per gli occhi ma anche per le orecchie, i ballerini sono anche musicisti e i loro piedi si trasformano in strumenti musicali: sbagliare un passo significherebbe sbagliare una nota e far stonare l’intero concerto.

Quella dei Tap Dogs è una danza che valorizza la coordinazione con se stessi e con l’intero gruppo – che si muove come fosse un corpo solo. Il ritmo avvolge l’intera sala in un crescendo di passi che rendono lo spettacolo fortemente adrenalinico. La fabbrica, tema di fondo, si sposa perfettamente con la ritmicità e l’unione del gruppo: ci si trova di fronte a una catena di montaggio, con i rumori metallici e continui che spesso ne caratterizzano il lavoro. Sul palco scenografie movibili, scomponibili e ricomponibili: pedane che si aprono, carrelli che scorrono, funi – tutto crea movimento e una continua trasformazione. Sul piano tecnico, oltre a ritmo e coordinazione, si fa notare la forza fisica di una danza basata unicamente sulle proprie gambe e sui piedi, in uno spettacolo di 80 minuti ininterrotti che lasciano senza fiato. I piedi guidano l’intero corpo, il resto segue il movimento frenetico e veloce.

Si è vicini alla terra, in una danza che non vuole elevarsi verso l’alto, bensì far sentire tutta la propria fisicità, forza e carnalità. Ad accompagnare lo spettacolo, due percussioniste che, a suon di tamburi, colorano i ritmi già frenetici dei danzatori.

Lo spettacolo continua:
Teatro Nuovo
piazza San Babila – Milano
fino a domenica 15 gennaio, ore 20.45
Tap Dogs
coreografia e regia Dein Perry
cast: Sheldon Perry, Anthony Russo, Matthew Papa, Richie Miller, Nathanial Hancock, James Doubtfire, Jason Lewis e Sam Marks
musicisti: Lindsay Evans e Catriona Hunter

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.