Stagione prosa 2017/18

Presentato il Cartellone teatrale del Manzoni e del Mauro Bolognini. Novità di prestigio, quest’anno, il Premio MigrArti che porterà in scena i cinque spettacoli finalisti a ingresso libero.

Pistoia, capitale italiana della cultura 2017, ospiterà – da venerdì 6 a domenica 8 ottobre – gli spettacoli di danza, prosa e musicali selezionati per il Premio MigrArti, promosso dal Ministero per i Beni e le Attività culturali. Un appuntamento importante sia dal punto di vista artistico sia dei contenuti, che nasce anche come momento di scambio e confronto – grazie alla gratuità dell’iniziativa. Tra le proposte, venerdì 6, Enea in viaggio con la regia di Emanuela Giordano e la danza di Simona Bertozzi. Sabato 7, Women crossing. Storie di sabbia e di mare – progetto cofirmato da Alessandra Cutolo ed Egumteatro.

Entrando nel merito della Stagione, lo spettacolo di punta sarà indubbiamente Richard II (dramma storico, prima parte della tetralogia, the Henriad), per la regia di Peter Stein e, nel ruolo di uno «tra i meno frequentati protagonisti del teatro shakespeariano» (come ha puntualizzato il Direttore artistico dell’ATP, Saverio Bersanti), Maddalena Crippa. Una produzione del Metastasio, «che dimostra anche gli ottimi rapporti tra realtà che si muovono su territori diversi, aldilà dei ben noti campanilismi toscani», come sottolineato dal Presidente dell’ATP, Rodolfo Sacchettini.
Tra le altre proposte, una regia storica di Luca Ronconi che, specularmente al Riccardo di Crippa, riporta sul palco di Pistoia, Medea, interpretata però da un uomo, Franco Branciaroli (di lui, oltre al sodalizio con Testori, si ricorda Faust-Marlowe. Burlesque, in coppia con Carmelo Bene).
Da segnalare anche la coppia Cirillo/Marigliano, applaudita in primavera con Chi ha paura di Virginia Woolf al Metastasio di Prato, che torna con il capolavoro di Eugene O’Neill, Lunga giornata verso la notte (tradotto più frequentemente in Lungo viaggio verso la notte). Riflettori accesi anche su un testo di Arthur Schnitzler di incredibile modernità, La signorina Else; mentre l’indimenticabile Ariel di Strehler così come la struggente protagonista di Muri – Prima e dopo Basaglia, di Renato Sarti, ossia Giulia Lazzarini, sarà in scena con Emilia – scritto e diretto da Claudio Tolcachir.
Al Piccolo Teatro Mauro Bolognini si concluderà il Progetto T, ideato da Gli Omini, con Il Controllore. Spettacolo che debutterà all’interno di Vie Festival, a Bologna, e che nasce direttamente per il palcoscenico. Purtroppo, a questo proposito, si registra come il progetto originale de Gli Omini (vincitori del Premio Rete Critica anche per il linguaggio innovativo e l’originalità dell’ideazione e messa in scena del primo spettacolo del progetto, Ci scusiamo per il disagio), che avrebbe previsto uno spettacolo su un vagone ferroviario in moto e la conclusione della Trilogia a Porretta Terme, non si sia mai potuto attuare. E qui sorge, spontaneo, un secondo dubbio, rispetto a una Stagione per altri versi decisamente interessante. Ossia che nemmeno al Bolognini (nonostante sia un teatro più piccolo e, quindi, adatto alla sperimentazione e a ospitare Compagnie meno conosciute) si notino novità di ricerca o sperimentazioni di discipline o linguaggi altri.
Bella l’immagine di quest’anno, a firma da Fabian Negrin, insieme poetica e fiabesca, che contrassegnerà a livello iconografico l’intera Stagione.

Associazione Teatrale Pistoiese.
Stagione 2017/18

(al Teatro Manzoni se non diversamente specificato)

Piccolo Teatro Mauro Bolognini
via del Presto, 5 – Pistoia
martedì 24, da giovedì 26 a domenica 29, martedì 31 ottobre
La signorina Else
di Arthur Schnitzler
regia Federico Tiezzi
con Lucrezia Guidone e Matteo D’Amico
Compagnia Lombardi Tiezzi/Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale

Teatro Manzoni
corso Gramsci, 127 – Pistoia
da venerdì 3 a domenica 5 novembre
Emilia
scritto e diretto da Claudio Tolcachir
con Giulia Lazzarini, Sergio Romano, Pia Lanciotti, Josafat Vagni e Paolo Mazzarelli
Teatro di Roma – Teatro Nazionale

da venerdì 17 a domenica 19 novembre
Richard II
di William Shakespeare
riduzione e regia Peter Stein
con Maddalena Crippa, Alessandro Averone, Gianluigi Fogacci, Paolo Graziosi, Andrea Nicolini, Graziano Piazza, Almerica Schiavo, Giovanni Visentin, Marco De Gaudio, Vincenzo Giordano, Luca Iervolino, Giovanni Longhin, Michele Maccaroni, Domenico Macri e Laurence Mazzoni
Teatro Metastasio di Prato

da venerdì 24 a domenica 26 novembre
Odio Amleto
di Paul Rudnick
adattamento e regia Alessandro Benvenuti
con (in ordine alfabetico) Gabriel Garko e Ugo Pagliai
e con Claudia Tosoni, Annalisa Favetti e Guglielmo Favilla
con la partecipazione di Paola Gassman
Ares film/ L’isola trovata

da venerdì 15 a domenica 17 dicembre
American Buffalo
di David Mamet
regia Marco D’Amore
con Marco D’Amore
e con Tonino Taiuti, Vincenzo Nemolato
Teatro Eliseo

da venerdì 12 a domenica 14 gennaio
Come stelle nel buio
di Igor Esposito
regia Valerio Binasco
con Isabella Ferrari e Iaia Forte
Nuovo Teatro

da venerdì 19 a domenica 21 gennaio
Mariti e mogli
tratto dall’omonimo film di Woody Allen
adattamento e regia Monica Guerritore
con Monica Guerritore e Francesca Reggiani
e con Ferdinando Maddaloni e Cristian Giammarini
e Enzo Curcurù, Lucilla Mininno, Malvina Ruggiano e Angelo Zampieri
a.Artisti Associati – in collaborazione con Pierfrancesco Pisani e Parmaconcerti

da venerdì 2 a domenica 4 febbraio
Medea
di Euripide
regia Luca Ronconi ripresa da Daniele Salvo
con Franco Branciaroli
e con Alfonso Veneroso, Antonio Zanoletti, Tommaso Cardarelli, Livio Remuzzi, Elena Polic Greco, Elisabetta Scarano, Serena Mattace Raso, Arianna di Stefano, Francesca Mària, Odette Piscitelli, Alessandra Salamida, Raffaele e Matteo Bisegna
CTB Centro Teatrale Bresciano/ Teatro de Gli Incamminati/ Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa

da venerdì 2 a domenica 4 marzo
Lunga giornata verso la notte
di Eugene O’Neill
regia Arturo Cirillo
con Milvia Marigliano, Arturo Cirillo, Rosario Lisma e Riccardo Buffonini
Tieffe Teatro Milano

Premio MigrArti 2017
Teatro Manzoni e Piccolo Teatro Mauro Bolognini
da venerdì 6 a domenica 8 ottobre
Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Associazione Teatrale Pistoiese
in occasione di Pistoia Capitale Italiana della Cultura 2017
(ingresso libero fino ad esaurimento posti)

Progetti/Altri linguaggi

Piccolo Teatro Mauro Bolognini
da giovedì 19 a sabato 21 ottobre
Play Plauto
a cura di Federico Tiezzi
con gli allievi del Teatro Laboratorio della Toscana
Teatro Laboratorio della Toscana/Compagnia Lombardi-Tiezzi
in collaborazione con Associazione Teatrale Pistoiese

Piccolo Teatro Mauro Bolognini
giovedì 9 e domenica 12 Novembre
Progetto T anno 3 Porretta – Bologna
Il Controllore
ideazione Gli Omini
con Francesco Rotelli, Francesca Sarteanesi e Luca Zacchini
dramaturg Giulia Zacchini
Emilia Romagna Teatro Fondazione
Associazione Teatrale Pistoiese Centro di Produzione Teatrale

Piccolo Teatro Mauro Bolognini
da martedì 21 a giovedì 23 novembre
Progetto T anno 1
Ci scusiamo per il disagio
uno spettacolo teatrale de Gli Omini
di e con Francesco Rotelli, Francesca Sarteanesi, Giulia Zacchini e Luca Zacchini
Associazione Teatrale Pistoiese Centro di produzione teatrale

Piccolo Teatro Mauro Bolognini e Chiesa San Biagino
da mercoledì 29 novembre a sabato 9 dicembre
La ferita della bellezza
testo di Luca Scarlini
da un’idea di Massimo Grigò
regia Giovanni Guerrieri
con Massimo Grigò, Annibale Pavone e Maurizio Rippa
Associazione Teatrale Pistoiese Centro di produzione teatrale
(Spettacolo a capienza limitata)

sabato 7 aprile
Dialoghi degli Dei
uno spettacolo di Massimiliano Civica e I Sacchi di Sabbia
con Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Enzo Illiano e Giulia Solano
I Sacchi di Sabbia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.