Er vicolo lo trovi de sicuro

Il Teatro Arciliuto di Roma festeggia il suo 45° anno con un’accattivante e originale programmazione.

Non meravigliatevi se, una volta allontanati dall’affollata e rumorosa piazza Navona, come sarà soprattutto fra breve, nel periodo natalizio, il silenzio notturno dei vicoletti che si diramano lì attorno verrà interrotto da una musica di pianoforte che sembrerà fuoriuscire dagli spazi fra i sampietrini. Certamente state passando davanti a un antico palazzo di piazza Montevecchio e avete appena superato un piccolo ed elegante portone in vetro sormontato dalla scritta L’Arciliuto.
“Er vicolo lo trovi de sicuro”, si dice a Roma. Che è una metafora per dire che puoi trovare facilmente un pretesto. Nel caso de L’Arciliuto la frase vale sia in senso reale che figurato: una volta arrivati nella piazzetta, che pare lo sfondo di una delle incisioni di Pinelli, avrete diversi pretesti per entrare anche solo a dare una sbirciatina a questo teatro molto particolare. Prima di tutto la suggestiva architettura interna, con volte a crociera, piccole colonne in marmo e affreschi, che ricordano la stretta navata laterale di una piccola chiesa romanica. Poi l’arredamento: un bancone da bar in stile liberty nella prima sala, e in quella affianco comodi divanetti attorno a un pianoforte a coda, e poi appesi ovunque antichi strumenti musicali, maschere e quadri con soggetti teatrali. La particolarità di questo spazio è proprio la sua straordinaria articolazione sia nel piano d’ingresso ma soprattutto in quello sottostante, con ogni probabilità ricavato dalle antiche cantine, dove diverse salette con tavoli apparecchiati, separate da spessi muri di mattoni, sono disposte a raggiera attorno alla Sala Anfiteatro.
Altro elemento infatti che richiama l’attenzione sull’Arciliuto è la sua cucina, con un’ampia scelta di menu e uno staff di chef a disposizione: gli spettacoli e concerti che vengono proposti sono sempre preceduti da un aperitivo o una cena o accompagnati da un drink.
E infine, questo teatro si distingue certamente dagli altri per la sua programmazione, che mette insieme la canzone italiana, il cabaret, il burlesque e spettacoli in lingua inglese.
“Er vicolo lo trovi de sicuro”. E decisamente vale la pena trovarlo.

Teatro Arciliuto
Piazza Montevecchio, 5 – Roma (piazza Navona)

1000 con Enzo Samaritani
un repertorio di musica italiana tradotto in otto lingue, che copre mille anni di musica
da lunedì a sabato, ore 21.30
spettacolo e consumazione Euro 15,00
www.arciliuto.it

Jam Session con il Gruppo Arciliuto
Quattro voci e pianoforte
con Stefano Costa, Giovanni Samaritani, Carlo Vaccari, Toni Tartarini
ogni terza domenica del mese (da maggio a novembre), ore 20.30
ingresso libero
www.gruppoarciliuto.it

Lady Burlesque Cabaret
con Albadoro Gala, Marlò, Vesper Julie, Mr. Phino, Claudio Zitti
regia Riccardo Trucchi
ogni venerdì, ore 20.30
aperitivo, cena e spettacolo € 50,00
www.ladyburlesqueontour.com

Musical Stand Up Comedy, in inglese
L.O.L. (Laughing Out Loud)
con Anthony Papandrea
martedì 29 e mercoledì 30 novembre, ore 20.00
spettacolo e consumazione Euro 15.00

The English Theatre of Rome Winter Season
da definire
www.rometheatre.com

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.