Teatro Belli: Stagione 2013/14

teatro-belli-romaUna cavalcata fra i migliori nomi del teatro contemporaneo. Questo il cartellone della nuova, ricchissima stagione del Teatro Belli.
Si comincia il 10 ottobre con Che fine ha fatto Baby Jane? di Lukas Heller, con Francesca Bianco e Sydne Rome. Le due celebri attrici saranno protagoniste di una storia a tinte forti sulla natura vera e profonda dei legami familiari minati da una sotterranea rivalità. Una storia per riflettere sul ruolo del nucleo familiare attraverso le vicende di due anziane sorelle entrambe attrici.
Dal 22 ottobre andrà in scena Lo spettacolo comincia con Carosello, scritto, diretto e interpretato da Riccardo Castagnari, con Margherita Tartarelli e Erica Tuzzi. Uno spettacolo musicale che ci farà rivivere venti anni di televisione italiana: da Studio Uno a Canzonissima, da Mille luci a Mazzabubù.
Lunedì 28 ottobre sarà la volta di Marlene D. The legend, scritto e diretto da Riccardo Castagnari con un’imperdibile Quince nei panni della leggendaria attrice tedesca. Una serata di gala con sorpresa finale che farà rivivere sulle scene del Teatro Belli il mito intramontabile di Marlene Dietrich.
Dal 5 novembre lo spettacolo Gaber – Jannacci, la musica delle parole offrirà agli spettatori un’occasione unica: quella di ripercorrere i più grandi successi di Giorgio Gaber attraverso l’apporto imprescindibile di Umberto Simonetta e Sandro Luporini, i due autori che tanta parte hanno avuto nel successo artistico di Gaber.
Dal 12 novembre Tacchi misti di Gloria Calderòn Kellet porterà in scena una allegra, divertente e irriverente rassegna di donne raccontate in una sequenza di gallerie ognuna corrispondente a un paio di scarpe dal titolo evocativo: la fidanzata, la casalinga, la cinica, la dea, la ladra, la primadonna…

Dal 3 dicembre Giuseppe Venetucci metterà in scena lo spettacolo di Gianni Guardigli Se mi avessero detto, con Nunzia Greco, Evelina Nazzari, Piergiorgio Fasolo e Alessandro Pala. Due coppie di mezza età abitano nella stessa via della stessa città, ma tuttavia non si conoscono. Un episodio inizialmente senza significato le mette in contatto provocando scontri e incontri in una metafora del Paese e dell’Europa intesa come insieme di culture ed estrazioni tanto diverse quanto capaci di vivere in sintonia.
Dal 17 dicembre sarà la volta di Coppia aperta quasi spalancata di Dario Fo e Franca Rame. Antonio Salines e Francesca Bianco interpretano una coppia di anziani coniugi che per risollevare le sorti di un matrimonio poco stimolante decidono di sperimentare la formula della “coppia aperta”. Comicità e surrealismo a palate per uno spettacolo messo in scena da Carlo Emilio Lerici.
Dal 14 gennaio Evviva Busciò, con Gianfranco Phino e Alida Mancini che ne è anche la regista, porterà sulle scene del Belli uno dei più grandi successi francesi degli ultimi anni. Una storia dall’ironia esplosiva che alterna momenti di satira demenziale a riflessioni attuali e inquietanti.
Dal 28 gennaio sarà la volte di La Sottoveste rossa con Patricia Vezzuoli e Angelo Maggi. Un’aspirante attrice e un regista misterioso sono i due protagonisti di una storia diversa e romantica, sorprendente e a tratti surreale. La regia è di Claudio Boccaccini.
Dal 18 febbraio Maternity Blues porterà in scena il dramma della maternità. Quattro donne in carcere per aver ucciso i loro bambini si confronteranno sul significato di un gesto senza speranza in cerca di una consolazione che non arriverà mai. Uno spettacolo per analizzare il trauma della depressione post partum che è denominata appunto Maternity Blues.
Dal 4 marzo Una donna spezzata di Simone de Beauvoir proporrà agli spettatori del Belli una riflessione sull’essere donna.
Dal 13 marzo Infection di Massimiliano Caprara analizzerà la moderna società dell’iper tecnologia in un racconto che si muove tra la satira di costume e la denuncia sociale.
Dal 20 marzo Il topo nel cortile di Daniele Falleri affronterà lo scottante tema della maternità adolescenziale.
Dal 1 aprile sarà la volta di Trend, una rassegna dei più interessanti testi britannici degli ultimissimi anni.
Dal 22 aprile Stoccolma di Bryony Lavery porterà in scena la crisi di coppia sullo sfondo di una memorabile vacanza a Stoccolma.
Dal 29 aprile 4:48 Psychosys di Sarah Kane per la regia di Valentina Calvani presenterà il testamento postumo dell’autrice morta suicida. Una riflessione amara e intensa sulla vita e sugli esseri umani.
Dal 6 maggio La finzione della vita diretto e interpretato da Francesco Bianchetti propone una riflessione sul difficile e complesso mondo della televisione.
Dal 13 maggio Ivan e il diavolo di e con Alberto Oliva e Mino Manni affronta il mondo dostoevskiano attraverso il triste fenomeno della violenza sui bambini.
Dal 27 maggio il testo del grande Stefan Zweig La più grande storia d’amore mai raccontata (tratto da Lettera di una sconosciuta) messo in scena da Marco Maltauro tratta il tema dell’amore e dei suoi effetti.
Dal 4 giugno sarà la volta dell’Officina teatrale, cantiere di scrittura e collaudo, il saggio conclusivo degli allievi del corso di drammaturgia a cura di Rodolfo di Giammarco.
Dal 7 giugno Garofano verde proporrà una rassegna sui più potenti e significativi spettacoli a tematica omosessuale.

Lo spettacolo continua:
Teatro Belli
piazza Sant’Apollonia 11/A – Roma
orari: da martedì a sabato ore 21.00, domenica ore 17,30 (lunedì riposo)

Teatro Belli: Stagione 2013/14

dal 10 al 20 ottobre
CHE FINE HA FATTO BABY JANE?
di Lukas Heller
con Sydne Rome, Francesca Bianco

dal 22 ottobre al 3 novembre
LO SPETTACOLO COMINCIA CON CAROSELLO
scritto, diretto e interpretato da Riccardo Castagnari

lunedì 28 ottobre
MARLENE D.
The Legend

(serata di gala)
scritto e diretto da Riccardo Castagnari

dal 5 al 10 novembre
GABER – JANNACCI
La musica delle parole
diretto e interpretato da Luca Sandri, Federico Zanandrea

dal 12 novembre al 1 dicembre
TACCHI MISTI
di Gloria Calderòn Kellett
Musiche di Benedetto Ghiglia
Voce off Alexia Murray

dal 3 al 15 dicembre
SE MI AVESSERO DETTO…
di Gianni Guardigli
con Nunzia Greco, Evelina Nazzari,Piergiorgio Fasolo, Alessandro Pala
regia Giuseppe Venetucci

dal 17 dicembre al 12 gennaio
COPPIA APERTA QUASI SPALANCATA
di Dario Fo e Franca Rame
con Antonio Salines, Francesca Bianco
regia Carlo Emilio Lerici

dal 14 al 26 gennaio
EVVIVA BUSCIO’
di Jean Dell e Gérald Sibleyras
con Gian Franco Phino, Alida Mancini
regia Alida Mancini

dal 28 gennaio al 16 febbraio
LA SOTTOVESTE ROSSA
di Rosario Galli
con Patricia Vezzuoli
e la partecipazione di Angelo Maggi
regia Claudio Boccaccini

dal 18 febbraio al 2 marzo
MATERNITY BLUES
(From Medea)
di Grazia Verasani
con Elena Arvigo, Sara Zoia, Elodie Treccani, Xhilda Lapardhaja
regia Elena Arvigo

dal 4 al 9 marzo
UNA DONNA SPEZZATA
da Simone de Beauvoir
con Isabel Russinova
regia Rodolfo Martinelli

dal 13 al 16 marzo
INFECTION
scritto e diretto da Massimiliano Caprara
musiche Joe Bentley Tonge
costumi Valentina Bassetti

dal 20 al 30 marzo
IL TOPO NEL CORTILE
scritto e diretto da Daniele Falleri
con Elena Russo, Emanuele Salce

dall’1 al 20 aprile
TREND
nuove frontiere della scena britannica – XIII edizione
rassegna a cura di Rodolfo di Giammarco

dal 22 al 27 aprile
STOCCOLMA
di Bryony Lavery
con Vincenzo De Michele, Ketty Di Porto
regia Marco Calvani
dal 29 aprile al 4 maggio

4:48 PSYCHOSYS
di Sarah Kane
con Elena Arvigo
regia Valentina Calvani

dal 6 all’11 maggio
LA FINZIONE DELLA VITA
(Tv, Sex & Family)
Diretto ed interpretato da Francesco Branchetti
con Isabella Giannone
di Giovanni Antonucci

dal 13 al 25 maggio
IVAN E IL DIAVOLO
Il mistero del doppio nei Fratelli Karamazov
di Fëdor Dostoevskij
uno spettacolo di e con Alberto Oliva e Mino Manni

dal 27 maggio al 1° giugno
LA PIÙ GRANDE STORIA D’AMORE MAI RACCONTATA
da Lettera di una sconosciuta di Stefan Zweig
adattamento e regia di Marco Maltauro
con Cristian Giammarini

dal 4 al 6 giugno
OFFICINA TEATRALE
CANTIERE DI SCRITTURA E COLLAUDO
saggio conclusivo degli allievi del corso di drammaturgia
a cura di Rodolfo di Giammarco

dal 7 al 26 giugno
GAROFANO VERDE
Scenari di Teatro omosessuale – XXI edizione
a cura di Rodolfo di Giammarco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.