Non solo Puccini

Presentato a Lucca il Cartellone che attende il pubblico del Giglio. Una Stagione che vuole consolidare la relazione del teatro con il patrimonio territoriale, sviluppato grazie al genio pucciniano.

Alcuni titoli di qualità animeranno le serate teatrali dei lucchesi anche se, nel complesso, la programmazione del Giglio risulterà abbastanza povera, soprattutto se si pensa alla sua lunga tradizione e all’importanza del teatro cittadino per l’intera provincia – segnale, forse, dello stato allarmante in cui langue il settore cultura in Italia.
Giacomo Puccini sarà, come sempre, ben presente nella programmazione lirica che vedrà, come titolo inaugurale, La Fanciulla del West (il 18 e 19 novembre) – orgoglio del Giglio in quanto vanterà una collaborazione italo-statunitense. Lo stesso è, infatti, una co-produzione del teatro lucchese, del Lirico di Cagliari, dell’Opera Carolina e della New York City Opera. Si proseguirà, poi, con La Wally, di Catalani, e Iris di Mascagni. A conclusione di Stagione lirica, tornando indietro di qualche decennio, si potrà assistere a Pia de’ Tolomei – di Gaetano Donizetti.
Per il genere musical, il titolo in programma è made in Italy, This is Hollywood di Aldo Innocenti e Giandomenico Anellino, prodotto dal Teatro de Giglio, e primo dei tre musical segnalati in Stagione. Noi ne scriviamo per dovere, ma ci domandiamo che senso abbia mettere in scena un musical, genere estraneo alla nostra tradizione teatrale (non eccessivamente apprezzato e decisamente costoso a livello produttivo), in un teatro definito di tradizione – e, per questo, sovvenzionato con fondi pubblici.
Deludente, purtroppo, anche il settore danza. Unico titolo, una produzione d’Oltreoceano che mette in scena le milongas dei giorni nostri, Station Tango – firmato dall’Union Tanguera de Buenos Aires. Tra gli altri titoli in Cartellone, si può trovare qualcosa per appagare coloro che amano la commistione tra opera, jazz e teatro: Cantiere Opera Puccini, progetto di e con Francesco Micheli ed Elio – con l’accompagnamento al pianoforte di Simone Soldato.
A livello di prosa, ci si accorge che saranno maggiormente presenti i volti noti a livello televisivo che non quelli teatrali. Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere presenteranno Il Padre di Florian Zeller, giovane drammaturgo francese. Seguirà Vetri rotti con Elena Sofia Ricci e Gianmarco Tognazzi. Quindi, arriverà Mario Martone con la regia de Il sindaco di Rione Sanità, di Eduardo. Claudio Bisio porterà in scena Father and son di Michele Serra.
Tutt’altro discorso per una Compagnia meno nazional-popolare ma ben affermata e riconosciuta a livello teatrale, ossia Il Teatro del Carretto, che porterà in scena uno dei tre spettacoli selezionati per la Biennale di Venezia, Pinocchio. Oltre ai sei spettacoli succitati, ce ne sarà un altro, dedicato a Don Milani, nel cinquantenario dalla sua morte. Vangelo secondo Lorenzo, scritto da Leo Muscato e Laura Perini, sarà programmato proprio per la Giornata mondiale del teatro, il prossimo 27 marzo.

Gli spettacoli andranno in scena:
Teatro del Giglio di Lucca

piazza del Giglio, 13/15 – Lucca

Stagione teatrale 2017/2018. Lirica/ Musical
da venerdì 13 a domenica 15 ottobre
This is Hollywood
di Aldo Innocenti e Giandomenico Anellino

sabato 18 e domenica 19 novembre
La Fanciulla del West
di Giacomo Puccini
Orchestra della Toscana
direttore James Meena
regia, scene e costumi Ivan Stefautti

sabato 18 dicembre
Cantiere Opera Puccini
progetto di e con Francesco Micheli ed Elio

da venerdì 19 a domenica 21 gennaio
La Wally
di Alfredo Catalani
direttore Francesco Ivan Ciampa
regia Nicola Berlaffa

sabato 10 e domenica 11 febbraio
Iris
di Pietro Mascagni
direttore Daniele Agiman
regia Iroki Hihara

sabato 17 marzo
Pia de’Tolomei
di Gaetano Donizetti
direttore Christopher Franklin
regia Andrea Cigni

Prosa/Danza

da venerdì 24 a domenica 26 novembre
Il Padre
di Florian Zeller

venerdì 1° dicembre
Station Tango
Union Tanguera de Buenos Aires

da venerdì 15 a domenica 17 dicembre
Il teatro del Carretto presenta:
Pinocchio

da venerdì 26 a domenica 28 gennaio
Vetri Rotti
di Arthur Miller

da venerdì 16 a domenica 18 febbraio
Father and son
di Michele Serra

da venerdì 2 a domenica 4 marzo
Il sindaco di Rione Sanità
di Edoardo De Filippo
regia Mario Martone

da venerdì 23 a domenica 25 marzo
Miss Marple: giochi di prestigio
di Agatha Christie
regia Pierpaolo Sepe

martedì 27 marzo
Vangelo secondo Lorenzo
di Leo Muscato e Laura Perini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.