Più di trenta proposte al multisala teatrale di corso Buenos Aires: classici e contemporanei, mostri sacri e artisti emergenti, nuove produzioni e rivisitazioni di grandi successi, drammaturgie ( e regie) italiane e straniere. Commedie, tragedie, attualità, storia, miti, e un’unica regola: che le parole, sul palcoscenico, prendano vita.

Parole Vive. Vive perché risuonano, perché si muovono, perché qualcuno ha scelto di farle sentire, e qualcun altro sceglie di ascoltarle. Vive perché su un palco vivono, e dal palco parlano, riuscendo a coinvolgere in riflessioni sull’oggi, che siano state scritte millenni o secoli fa, o solo ieri. Parole Vive è il titolo della stagione 2012/2013 del Teatro Elfo Puccini, un calendario che non accetta limiti di stile o genere, e si fa in tre o meglio triplica, nelle tre sale dello stabile dedicate a indiscussi maestri dello spettacolo, anch’essi senza vincoli di epoche o di categoria: Shakespeare, Fassbinder, Baush.
Ad inaugurare la stagione è Rosso (10 – 28 ottobre), enorme successo in questo stesso teatro già nella primavera 2011, testo di John Logan sul pittore Rothko, portato in scena da Ferdinando Bruni e Francesco Frongia. Sempre diretto da Bruni ma con un cast rinnovato, Romeo e Giulietta (29 gennaio – 24 febbraio), spettacolo che aveva dato avvio al lavoro sulla drammaturgia contemporanea anglosassone e il rapporto tra generazioni, quest’anno esplorato anche in Discesa di Orfeo (16 ottobre – 4 novembre) di Tennessee Williams, diretto da Elio De Capitani; Cristina Crippa, Edoardo Ribatto e Elena Russo Arman, in questa novità che arriva a Milano dopo il debutto nazionale al Festival dei 2Mondi di Spoleto.

Tornano in stagione anche alcuni titoli già molto amati dal pubblico milanese: Un marito idealedi Wilde diretto da Vittorio Valerio, Nel Buio dell’America di Joyce C. Oates (testo che scandaglia con impietoso umorismo il comportamento di una coppia occidentale, diretto da Francesco Frongia),Shopping & fucking, testo di Mark Ravenhil e regia di Ferdinando Bruni, Il dolore (8 – 25 novembre) di Marguerite Duras con Mariangela Melato, e Il bambino sottovuoto, con Cristina Crippa, adattamento teatrale della stessa Crippa del libro per ragazzi di Christine Nöstlinger. Di nuovo in scena anche Nome di battaglia Liadi Renato Sarti, spettacolo sulla Milano della Resistenza che è valso al Teatro della Cooperativa la medaglia d’oro dalla Presidenza della Repubblica.
Sempre sulla storia del nostro paese Viva l’Italia di Roberto Scarpetti(18 marzo – 14 aprile), diretto da César Brie: un intrecciarsi di cinque monologhi sulla vicenda e sulle indagini della morte di Fausto e Iaio, uccisi 35 anni fa. E Italy (16 – 21 aprile), poema che racconta delle migrazioni di ieri e di oggi recitato e musicato da Giuseppe Battiston e Gianmaria Testa, a partire da un testo di Pascoli. Complice il centenario della morte del poeta, ecco anche lo spettacolo diPaolo Poli, Aquiloni (18 dicembre – 13 gennaio), liberamente tratto da testi dello stesso Pascoli.

Parole dal passato ancora più antico con Le rane di Aristofane (12 – 24 marzo) messo in scena dal Teatro Due di Parma, con Il ventaglio di Goldoni (2 – 14 aprile) nella regia spudoratamente attuale di Damiano Michieletto e con L’uomo della sabbia di Hoffmann (6 – 11 novembre), rivisitato dal gruppo emergente Menoventi.
Parole contemporanee, invece, nei tre spettacoli di Marco Martinelli e Ermanna Montanari del Teatro delle Albe/Ravenna Teatro (3 – 12 maggio): la novità Pantani ispirata alla vita del grande ciclista, l’immortale Overture Alcina, concerto-performance dove voce e musica formano la stessa materia scenica, e Rumore di acque, grottesca e malinconica poesia sulla cronaca tragica dei barconi alla deriva nel Mediterraneo. Attualissimi anche i due spettacoli di Babilonia Teatri (14 – 26 maggio), gruppo tra i più agguerriti e incisivi emersi negli ultimi anni, The End, una sorta di aspro violento rap sulla morte e sulla dignità nella sofferenza e nella vecchiaia, e Pinocchio, spettacolo fatto con persone uscite dal coma senza paternalismo, pietismo o razzismo.

Parlano direttamente del nostro presente anche il noir di Massimo Carlotto su carcere, pena e perdono Oscura immensità (15 – 20 gennaio), diretto da Alessandro Gassman con Giulio Scarpati e Claudio Casadio; la nuova commedia sul malessere della coppia di oggi, Exit (27 febbraio- 10 marzo), scritta e diretta da Fausto Paravidino; due divertenti monologhi, Momenti di trascurabile felicità(15 – 21 aprile) di e con Valerio Aprea dal best seller di Francesco Piccolo, e un nuovo testo di Maurizio Lastrico (3 – 12 maggio) diretto di Gioele Dix.

E ancora, a dicembre, la nuova produzione firmata da Bruni e Frongia, Alice underground, dialogo delle voci e dei corpi degli attori (Ida Marinelli, Elena Russo Arman oltre a Bruni stesso) con video, animazioni e disegni originali, in uno spettacolo per bambini e non. A gennaio, Corsia degli incurabili, Federica Fracassi diretta da Valter Malosti in un testo della poetessa Patrizia Valduga. A febbraio, Marina Massironi diretta da Giorgio Gallione nel testo di Roddy Doyle La donna che sbatteva nelle porte, sulla violenza domestica. Parallelamente, il progetto Nuove apre per il secondo anno nella sala Bausch una finestra sugli autori più giovani, intraprendenti e creativi, mentre Puglia in scena a Milano continua a farci scoprire il meglio della scena pugliese.
Le parole sono pronte a vivere, insomma, parole di ogni tipo: che la stagione abbia inizio.

[nggallery id=64]

Stagione 2012-2013
Parole vive
Teatro Elfo Puccini
C.so Buenos Aires, 33 – Milano
www.elfo.org

sala Fassbinder | 10-28 ottobre 2012
Rosso
di John Logan
traduzione di Matteo Colombo
regia di Francesco Frongia
con Ferdinando Bruni e Alejandro Bruni Ocaña
produzione Teatro dell’Elfo

sala Shakespeare | 16 ottobre – 4 novembre 2012
La discesa di Orfeo
di Tennessee Williams
drammaturgia e regia di Elio De Capitani
con Cristina Crippa, Elena Russo Arman, Edoardo Ribatto, Luca Toracca, Cristian Giammarini, Corinna Agustoni, Sara Borsarelli, Federico Vanni, Debora Zuin, Marco Bonadei, Carolina Cametti e Alessandra Novaga (chitarra elettrica)
produzione Teatro dell’Elfo

sala Fassbinder | 6 – 11 novembre 2012
L’uomo della sabbia. Capriccio alla maniera di Hoffmann
di Consuelo Battiston, Gianni Farina e Alessandro Miele
regia Gianni Farina
con Consuelo Battiston, Alessandro Miele, Tamara Balducci, Tolja Djockovitch
produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione, Festival delle Colline Torinesi, Programma Cultura dell’Unione Europea nell’ambito del Progetto Prospero

Premio Hystrio 2012 – Castel dei Mondi per giovani compagnie

sala Shakespeare | 8 – 25 novembre 2012
Il dolore
di Marguerite Duras
regia Massimo Luconi
con Mariangela Melato
produzione Teatro Stabile di Genova in collaborazione con Maggio Musicale Fiorentino

sala Fassbinder | 3 – 31 dicembre 2012
Alice Underground
da Lewis Carroll
scritto e diretto da Ferdinando Bruni e Francesco Frongia
con Ferdinando Bruni, Ida Marinelli, Elena Russo Arman e un interprete in via di definizione
produzione Teatro dell’Elfo

sala Shakespeare | 4 – 16 dicembre 2012
Un marito ideale
di Oscar Wilde
regia Roberto Valerio
con Roberto Valerio, Valentina Sperlì, Pietro Bontempo
produzione Compagnia Lavia Anagni

sala Shakespeare | 18 dicembre 2012 – 13 gennaio 2013
Aquiloni
due tempi di Paolo Poli liberamente tratti da Giovanni Pascoli
regia Paolo Poli
coreografie Claudia Lawrence
con Paolo Poli e altri quattro interpreti in via di definizione

Produzioni Teatrali Paolo Poli Associazione Culturale

sala Shakespeare | 15 – 20 gennaio 2013
Oscura immensità
di Massimo Carlotto tratto dal romanzo L’oscura immensità della morte
regia Alessandro Gassman
con Giulio Scarpati, Claudio Casadio
produzione Teatro Stabile del Veneto in coproduzione con Accademia Perduta/Romagna Teatri

sala Fassbinder | 16 – 20 gennaio 2013
Corsia degli incurabili
di Patrizia Valduga
uno spettacolo di Valter Malosti
con Federica Fracassi
una produzione Teatro di Dioniso / Residenza Multidisciplinare di Asti
in collaborazione con Teatro i / Festival delle Colline Torinesi

sala Fassbinder | 22 – 27 gennaio 2013
Guerra
di Lars Norèn
regia Marinella Anaclerio
con Bruno Armando, Antonella Attili e con Pietro Faiella, Cristina Spina, Ornella Lorenzano
Produzione Compagnia del Sole con Mittelfest 2011 ed il sostegno del Comune di Bari

sala Fassbinder | 29 gennaio – 3 febbraio 2013
Furie de sanghe. Emorragia cerebrale
di Riccardo Spagnulo
regia e spazio Licia Lanera
con Sara Bevilacqua, Corrado la Grasta, Licia Lanera, Riccardo Spagnulo
progetto “Esercizi di lingua violenta” presentato con il Teatro Kismet Opera e con la collaborazione di Ravenna Teatro/Teatro delle Albe e del Teatro Pubblico Pugliese, vincitore del bando Nuove Creatività pubblicato dall’Ente Teatrale Italiano

sala Shakespeare | 29 gennaio- 24 febbraio 2013
Romeo e Giulietta
di William Shakespeare
regia e traduzione di Ferdinando Bruni
con Alejandro Bruni Ocaña, Camilla Semino Favro, Ferdinando Bruni, Ida Marinelli, Luca Toracca, Alessandro Rugnone, Mercedes Martini, Fabiano Fantini, Nicola Stravalaci e altri in via di definizione
produzione Teatro dell’Elfo in collaborazione con Estate Teatrale Veronese e AMAT

sala Fassbinder | 5 – 24 febbraio 2013
La donna che sbatteva nelle porte
di Roddy Doyle
drammaturgia e regia Giorgio Gallione
con Marina Massironi
produzione Teatro dell’Archivolto

sala Shakespeare | 26 febbraio – 10 marzo 2013
Il nipote di Rameau
di Denis Diderot
regia Silvio Orlando
con Silvio Orlando, Amerigo Fontani, Maria Laura Rondanini
produzione Cardellino srl

sala Fassbinder | 27 febbraio – 10 marzo 2013
Exit
testo e regia Fausto Paravidino
con Sara Bertelà, Nicola Pannelli, Angelica Leo, Davide Lorino
produzione Teatro Stabile di Bolzano

sala Bausch | 5 – 17 marzo 2013
Il bambino sottovuoto
di Christine Nöstlinger
regia Elio De Capitani
con Cristina Crippa
produzione Teatro dell’Elfo

sala Shakespeare | 12 – 24 marzo 2013
Le rane
di Aristofane
interpretato e diretto da Roberto Abbati, Paolo Bocelli, Cristina Cattellani, Laura Cleri, Gigi Dall’Aglio, Luca Nucera,Tania Rocchetta, Marcello Vazzoler
produzione Fondazione Teatro Due

sala Fassbinder | 18 marzo – 14 aprile 2013
Viva l’Italia. Le morti di Fausto e Iaio
di Roberto Scarpetti
regia di César Brie
con Massimiliano Donato, Andrea Bettaglio, Alice Redini, Umberto Terruso, Federico Manfredi
produzione Teatro dell’Elfo

sala Shakespeare | 2 – 14 aprile 2013
Il ventaglio
di Carlo Goldoni
regia Damiano Michieletto
con Alessandro Albertin, Silvio Barbiero, Daniele Bonaiuti, Katiuscia Bonato, Giulia Briata, Nicola Ciaffoni, Emanuele Fortunati, Matteo Fresch, Manuela Massimi, Giuseppe Nitti, Silvia Paoli, Pierdomenico Simone
produzione Teatro Stabile del Veneto, Teatri e Umanesimo Latino SpA, con la distribuzione di ARTEVEN Circuito Teatrale Regionale

sala Bausch | 3 – 21 aprile 2013
Nel buio dell’America – Dissonanze
di Joyce Carol Oates
regia di Francesco Frongia
con Corinna Agustoni, Luca Toracca
produzione Teatro dell’Elfo

sala Fassbinder | 15 – 21 aprile 2013
Momenti di trascurabile felicità
di Francesco Piccolo
regia Valerio Aprea
con Valerio Aprea

sala Shakespeare | 16 – 21 aprile 2013
Italy – Sacro all’Italia raminga
Giuseppe Battiston legge Italy di Giovanni Pascoli
produzioni Fuorivia

sala Shakespeare | 23 aprile – 1 maggio 2013
Nome di battaglia Lia
testo e regia Renato Sarti
con Marta Marangoni, Rossana Mola, Renato Sarti
produzione Teatro della Cooperativa con il patrocinio di Associazione Nazionale Partigiani Italiani, Associazione Nazionale Ex Deportati, Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione Italiano, Federazione Italiana Associazioni Partigiane, Laboratorio Nazionale per la Didattica della Storia

sala Shakespeare | 2 – 12 maggio 2013
titolo in via di definizione
di Maurizio Lastrico
regia di Gioele Dix
produzione Bananas

sala Fassbinder | 3 – 8 maggio 2013
Pantani
di Marco Martinelli, ideazione Marco Martinelli e Ermanna Montanari
regia Marco Martinelli
con Ermanna Montanari, Luigi Dadina, Alessandro Argnani, Roberto Magnani, Michela Marangoni, Francesco Mormino, Laura Redaelli
coproduzione Teatro delle Albe – Ravenna Teatro, le manège.mons – Scène Transfrontalière de création et de diffusion asbl (Belgio), MONS 2015

sala Fassbinder | 9 – 10 maggio 2013
Rumore di acque
di Marco Martinelli, ideazione Marco Martinelli, Ermanna Montanari
regia Marco Martinelli
in scena Alessandro Renda
coproduzione Ravenna Festival, Teatro delle Albe-Ravenna Teatro, “Circuito del Mito” della Regione Siciliana, Sensi Contemporanei – con il patrocinio di Amnesty International

sala Fassbinder | 11 – 12 maggio 2013
Ouverture Alcina
testo Nevio Spadoni
ideazione Ermanna Montanari e Marco Martinelli
spazio, luci, regia Marco Martinelli
produzione Teatro delle Albe – Ravenna Teatro, Ravenna Festival

sala Fassbinder | 14 – 19 maggio 2013
The end
di Valeria Raimondi e Enrico Castellani
con Valeria Raimondi e con Enrico Castellani, Luca Scotton, Ettore Castellani
produzione Babilonia Teatri/CRT Centro di Ricerca per il Teatro in collaborazione con Operaestate Festival Veneto e Santarcangelo 40 e con il sostegno di Viva Opera CIrcus
Premio Hystrio 2012 alla drammaturgia

sala Fassbinder | 21 – 26 maggio 2013
Pinocchio
di Valeria Raimondi ed Enrico Castellani
con Valeria Raimondi, Enrico Castellani e la compagnia “Gli amici di Luca”
produzione in via di definizione

sala Fassbinder | 3 – 29 giugno 2013
Shopping & Fucking
di Mark Ravenhill
regia di Ferdinando Bruni
con Ferdinando Bruni, Alessandro Rugnone, Camilla Semino Favro, Vincenzo Giordano, Gabriele Portoghese
produzione Teatro dell’Elfo con il contributo di Next – Laboratorio delle idee per Oltre il Palcoscenico

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.