Numeri da capogiro in clima di tagli: 34 pièce, 8 delle quali produzioni del Parenti. Due progetti: uno che si conclude, dedicato a Pinter, e uno che si apre con quattro spettacoli e una rassegna cinematografica nel nome di Pier Paolo Pasolini. E se non bastasse, uno sguardo attento al femminile, alla solitudine, alla violenza e alla sessualità.

Andrée Ruth Shammah non è certo donna da farsi spaventare dagli ostacoli e, in regime di ristrettezze economiche, rilancia. Forte di un teatro multisala, propone un panorama di spettacoli che spaziano dal contemporaneo al classico, passando per l’avanguardia.

A ottobre è già in scena con Quale droga fa per me? Una conferenza introduttiva, del quale firma la regia e che vede Anna Galiena nel ruolo di protagonista assoluta – nuda di fronte al pubblico quando racconta, indossando i panni di Hanna, l’esperienza con ogni tipo di sostanza stupefacente e perché una donna possa scegliere, coscientemente o meno, di annullarsi. E sempre privilegiando il racconto al femminile, ecco che il palcoscenico del Parenti, a novembre, ospita Licia Maglietta e Nicoletta Maragno, interpreti di un testo di Alan Bennett, La grande occasione: un confronto senza soluzione di continuità tra due mondi che sembrano agli antipodi – quello ecclesiale e quello dello spettacolo – e che, al contrario, si toccano là dove si parli di insufficienze, insoddisfazioni, dolore.

Convinta dell’importanza di valorizzare i giovani scrittori italiani, Shammah firma altre due regie. Una notte in Tunisia con Alessandro Haber e Monica Scattino, su testo di Vitaliano Trevisan, rimanda a fatti del nostro recente passato, descrivendo la parabola discendente di un carismatico uomo politico, in esilio nel Paese nordafricano. Ma Trevisan si avventura nella dimensione più intima dell’uomo e, invece di indagare colpe vere o presunte, ritrae fedelmente il bisogno di attenzioni e popolarità di un personaggio carismatico che, perdendo il proprio ruolo, perde soprattutto il potere che esercitava sulle menti di chi lo circonda. In chiusura di stagione, Shammah ripropone, invece, Le cose sottili dell’aria scritto da Massimo Sgorbani. Protagonisti Ivana Monti e Mario Sala, nel ruolo di una madre e di un figlio che, nella società della comunicazione di massa, soffrono paradossalmente per l’impossibilità di comunicare.

Nel segno del nuovo, il Parenti decide di ospitare, quest’anno, una serie di compagnie formate da giovani interpreti che hanno il coraggio di portare in scena temi emblematici del malessere che si respira ogni giorno nella nostra società. Massimo Chiesa sceglie Quel Nemico di classe di Nigel Williams per denunciare l’emarginazione di un gruppo di ragazzi che frequenta una scuola di periferia. Mentre la violenza xenofoba è al centro dell’indagine di Freddo, di Lars Norén, per la regia di Marco Plini e la produzione di Emilia Romagna Teatro Fondazione.

Spazio all’avanguardia (anche se ormai stabilmente presente da quasi vent’anni) con la Socìetas Raffaello Sanzio che propone Madrigale appena narrabile, e alle sperimentazioni di Danio Manfredini – cresciuto in quel crogiuolo di esperienze milanesi che è l’Out Off e che ha saputo, negli anni, scavare dentro se stesso come interprete e autore dei suoi spettacoli, reinventando gli spazi deputati al teatro, tra centri sociali e strutture psichiatriche.

In primavera, di sicuro interesse Crociate, testo e regia dell’ottimo Gabriele Vacis, tra i fondatori della Cooperativa Laboratorio Teatro Settimo, maestro della narrazione e di teatro civile, reso famoso da Il racconto del Vajont, e oggi impegnato con un tema che sembrava dimenticato ed è, al contrario, più attuale che mai – dopo i fatti dell’11 settembre: il conflitto religioso.

E infine, in occasione del 35° anniversario della morte, va segnalata la Piccola Rassegna Pasolini, che spazia tra spettacoli, letture sceniche, interventi prima delle proiezioni e una rassegna cinematografica. A dare il via al programma – intensissimo – un omaggio in musica di Ottavia Fusco, e per chiudere, Fabrizio Gifuni, interprete di Na’ specie de cadavere lunghissimo per la regia di Giuseppe Bertolucci.
Spettacoli per tutti i gusti per una lunghissima stagione all’insegna del grande teatro.

Stagione 2010-2011
Teatro Franco Parenti
Via Pier Lombardo 14
www.teatrofrancoparenti.com
info@teatrofrancoparenti.it

dal 29 settembre al 17 ottobre
Produzione Teatro Franco Parenti
CENERI ALLE CENERI
di Harold Pinter
dalle note di regia di Mario Morini
raccolte e interpretate da Magda Poli
messe in scena da Federica Santambrogio
con Umberto Ceriani e Annina Pedrini

3 ottobre 2010
Produzione Associazione Di Nuovo
LIBERE
atto unico di Cristina Comencini
regia di Francesca Comencini
con la collaborazione di Carlotta Cerquetti, Maddalena Fragnito e Francesca Leone
con Lunetta Savino e Isabella Ragonese

dal 5 al 15 ottobre
Produzione Arca Azzurra Teatro – Il Teatro Eliseo
LE CONVERSAZIONI DI ANNA K.
testo e regia di Ugo Chiti
liberamente ispirato a La Metamorfosi di Franz Kafka
con Giuliana Lojodice
e Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci, Alessio Venturini

dal 13 ottobre 2010
Produzione Associazione Pier Lombardo
LETTURE D’AUTORE
a cura di Roberto Trifirò e Lorenzo Vitalone con la collaborazione di Sonia Bonacina

Sul far della sera:
ore 18.30, Fastweb Foyer
con Luciano Virgilio

A lume di candela:
ore 22.30, Sala Tre
con Roberto Trifirò

dal 19 al 31 ottobre
Produzione Teatro Franco Parenti
QUALE DROGA FA PER ME?
Una conferenza introduttiva di Kai Hensel
uno spettacolo di Andrée Ruth Shammah
con Anna Galiena

dal 19 ottobre al 19 dicembre
The Kitchen Company
NEMICO DI CLASSE
di Nigel Williams
traduzione di Susanna Basso
regia di Massimo Chiesa
con Luca Avagliano, Gabriele Bajo, Nicola Nicchi, Daniele Parisi, Giovanni Prosperi, Carlo Zanotti, Giorgio Regali

dal 19 al 24 ottobre
Produzione Blue Bastille
GLI ANNI ZERO
Le grandi firme in musica
di e con Ottavia Fusco

dal 26 ottobre al 7 novembre
Un progetto di Charge Performing Arts, Teatro del Sale e Red Shoes Productions
Produzione esecutiva CRT Artificio
MY LIFE WITH MEN… AND OTHER ANIMALS
(La mia vita con gli uomini… e altri animali)
scritto da Maria Cassi e Patrick Pacheco
regia di Peter Schneider
con Maria Cassi
direzione musicale di Jamie Edwards

dal 26 ottobre al 19 dicembre
The Kitchen Company
MEA CULPA
testo e regia di Eleonora D’Urso
con Fatima Corinna Bernardi, Daria D’Aloia, Eleonora d’Urso, Barbara Giordano, Valeria Perdonò

dal 29 ottobre al 5 novembre
a cura di Associazione Pier Lombardo
PICCOLA RASSEGNA PASOLINI
Cinema, teatro, letture, percorsi fotografici con Antonello Fassari, Motus, Filippo Timi… e una partita di pallone

dal 31 ottobre al 1° novembre
Produzione Teatro Franco Parenti
LA RICOTTA
di Pier Paolo Pasolini
allestimento scenico, regia e interpretazione di Antonello Fassari

2 novembre
Produzione Teatro Franco Parenti
LETTERE A SILVANA
lettura con Filippo Timi

4 e 5 novembre
Produzione Motus
MOTUS. COME UN CANE SENZA PADRONE
lettura
ideato e diretto da Enrico Casagrande e Daniela Nicolò
narratrice Emanuela Villagrossi
con Dany Gressio e Frank Provvedi (in video)

dal 3 al 7 novembre
Produzione Motus – ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione – Espace Malraux – Scène Nationale de Chambéry et de la Savoie – Carta Bianca, programme Alcotra coopération France Italie – Théâtre National de Bretagne/Rennes e il Festival delle Colline Torinesi
ALEXIS. UNA TRAGEDIA GRECA
di Enrico Casagrande e Daniela Nicolò
con Silvia Calderoni, Vladimir Aleksic, Benno Steinegger, Alexandra Sarantopoulou
e la collaborazione di Michalis Traitsis, Giorgina Pilozzi

dal 10 al 21 novembre
Produzione Teatro di Dioniso – Teatro Stabile di Torino
MOLIÈRE/LA SCUOLA DELLE MOGLI
uno spettacolo di Valter Malosti
con Valter Malosti
e con Mariano Pirrello, Valentina Virando, Giulia Cotugno, Marco Imparato, Fausto Caroli, Gianluca Gambino

dal 16 al 21 novembre
Produzione Tempo Reale
ESSE DI SALOMÈ
teatro sonoro da Mallarmé
di Sonia Bergamasco e Francesco Giomi
liberamente tratto da frammenti dell’Erodiade di Mallarmé
traduzione di Cosimo Ortesta
con Sonia Bergamasco

23 novembre
Produzione Belarus Free Theatre (Bielorussia)
BEING HAROLD PINTER
adattamento e regia di Vladimir Shcherban
con Nikolai Khalezin, Pavel Gorodnitski, Yana Rusakevich, Oleg Sidorchik, Anna Solomianskaya, Denis Tarasenko, Marina Yurevich
spettacolo in lingua russa e bielorussa sottotitolato in italiano

dal 24 novembre al 5 dicembre
Produzione Teatri Uniti, I.T.C. 2000 s.r.l., Teatro Franco Parenti
LA GRANDE OCCASIONE
di Alan Bennett
regia di Licia Maglietta
con Licia Maglietta e Nicoletta Maragno

dal 24 al 26 novembre
Produzione Belarus Free Theatre (Bielorussia)
ZONE OF SILENCE
Moderna epopea bielorussa in tre capitoli
drammaturgia di Konstantin Steshik
regia di Vladimir Shcherban
autori/attori Pavel Gorodnitski, Yana Rusakevich, Oleg Sidorchik, Anna Solomianskaya, Denis Tarasenko e Marina Yurevich
spettacolo in lingua russa e bielorussa sottotitolato in italiano

dal 7 al 15 dicembre
Produzione Teatri Possibili
CALIGOLA
da Albert Camus
traduzione di Franco Cuomo
interpretazione e regia di Corrado d’Elia
con gli attori della Compagnia Teatri Possibili

dal 9 al 22 dicembre
Fabrizio Gifuni presenta in collaborazione con Teatro delle Briciole
Solares Fondazione delle Arti
L’INGEGNER GADDA VA ALLA GUERRA
(o della tragica istoria di Amleto Pirobutirro)
un’ idea di Fabrizio Gifuni
da Carlo Emilio Gadda e William Shakespeare
regia di Giuseppe Bertolucci
con Fabrizio Gifuni

dal 17 al 19 dicembre
Produzione Associazione Pier Lombardo
IL FLUIRE DI UNA STELLA – UKIYO-E
coreografie e regia di Susanna Beltrami
con Luciana Savignano, Matteo Bittante
e con Cristian Cucco e Lucia Minetti

dall’11 al 23 gennaio 2011
Produzione Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti
‘NA SPECIE DE CADAVERE LUNGHISSIMO
un’idea di Fabrizio Gifuni
da Pier Paolo Pasolini e Giorgio Somalvico
regia di Giuseppe Bertolucci
con Fabrizio Gifuni

dal 18 gennaio al 6 febbraio
Produzione Teatro Franco Parenti
CUORE DI CACTUS
di Antonio Calabrò
interpretazione e regia di Fausto Russo Alesi

dal 21 al 30 gennaio
Produzione Teatro Stabile delle Marche
con il patrocinio dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico
SOGNO DI UNA NOTTE D’ESTATE
di William Shakespeare
traduzione di Patrizia Cavalli
regia di Carlo Cecchi
consulenza musicale Nicola Piovani
con Federico Brugnone, Carlo Cecchi, Silvia D’Amico, Fabrizio Falco, Davide Giordano, Dario Iubatti, Simone Lijoi, Luca Marinelli, Enoch Marrella, Gabriele Portoghese, Sofia Pulvirenti, Luca Romani, Barbara Ronchi, Valentina Rosati, Valentina Ruggeri, Cecilia Zingaro

dal 25 gennaio al 6 febbraio
Produzione Zocotoco srl
Luca Zingaretti legge
LA SIRENA
dal racconto Lighea di Giuseppe Tomasi di Lampedusa
drammaturgia di Luca Zingaretti

dal 4 al 6 febbraio
Produzione Socìetas Raffaello Sanzio
Emilia Romagna Teatro Fondazione
MADRIGALE APPENA NARRABILE
Per voce e violoncello
di Chiara Guidi e Scott Gibbons su testi di Claudia Castellucci
con la collaborazione musicale di Eugenio Resta e Sara Masotti
e le voci dei partecipanti al Laboratorio condotto da Chiara Guidi
fonica di Marco Canali

dall’8 al 20 febbraio
Produzione Nuovo Teatro di Marco Balsamo
ART
di Yasmina Reza
regia di Giampiero Solari
con Alessandro Haber, Alessio Boni, Gigio Alberti

dal 1° al 13 marzo
Produzione Teatro Regionale Alessandrino
CROCIATE
liberamente ispirato a Nathan il saggio di E. G. Lessing
testo e regia di Gabriele Vacis
con Valerio Binasco

dal 21 marzo al 10 aprile
Compagnia Filippo Timi presenta per il Teatro Franco Parenti
FAVOLA
C’era una volta una bambina, e dico c’era perché ora non c’è più
di e con Filippo Timi
e con Lucia Mascino

dal 22 marzo al 10 aprile
Produzione Teatro Franco Parenti e Gli Ipocriti
UNA NOTTE IN TUNISIA
di Vitaliano Trevisan
uno spettacolo di Andrée Ruth Shammah
con Alessandro Haber, Monica Scattini, Fulvio Falzarano, Tommaso Ragno

dal 1° al 10 aprile
Produzione Compagnia Scimone Sframeli
LA BUSTA
di Spiro Scimone
regia di Francesco Sframeli
con Francesco Sframeli, Spiro Scimone, Gianluca Cesale, Salvatore Arena
scene e costumi di Barbara Bessi

dal 3 al 15 maggio
Produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione
FREDDO
di Lars Norén
regia di Marco Plini
con Angelo Di Genio, Michele Di Giacomo, Alessandro Lussiana, Federico Manfredi

3 e 4 maggio
TRE STUDI PER UNA CROCIFISSIONE
liberamente ispirato al trittico di Francis Bacon
collaborazione di Andrea Mazza
interpretazione e regia di Danio Manfredini

dal 6 all’8 maggio
AL PRESENTE
testi di Danio Manfredini, Alberto Giacometti, Albert Camus, Mariangela Gualtieri
con Danio Manfredini
collaborazione al progetto di Andrea Mazza, Luisella Del Mar

dall’8 al 22 maggio
Palazzo del Ghiaccio – Stagione del Teatro della Luna
Produzione Teatro Valdoca con il sostegno di Fondazione del Teatro Stabile di Torino – Emilia Romagna Teatro Fondazione – Teatro A. Bonci di Cesena con la collaborazione di
Fondazione I Teatri di Reggio Emilia – Fondazione Romaeuropa, Teatro della Luna di Milano
CAINO
regia di Cesare Ronconi
versi di Mariangela Gualtieri
con Danio Manfredini, Raffaella Giordano, Mariangela Gualtieri, Leonardo Delogu, Giacomo Garaffoni
coro: Susanna Dimitri, Sara Leghissa, Isabella Macchi, Silvia Mai, Daria Menichetti,
Mila Vanzini
musica dal vivo: percussioni Enrico Malatesta, elettronica Alice Berni

maggio 2011
Produzione Teatro Franco Parenti
LE COSE SOTTILI NELL’ARIA
di Massimo Sgorbani
uno spettacolo di Andrée Ruth Shammah
con Ivana Monti e Mario Sala

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.