In uno spazio ormai troppo piccolo perfino per ospitare una conferenza stampa, il Teatro Libero presenta la nuova stagione teatrale: un panorama ampio per respiri profondi.

Milano ha pregi e difetti: è un pregio vivere in una città con 23 teatri convenzionati con il Comune, è un difetto il fatto che queste convenzioni non siano sufficienti. «Teatro Libero è un progetto sostenibile», spiega l’Assessore Finazzer Flory: «Un progetto che deve essere aiutato».

I problemi del Libero non possono però ridursi alla crisi generale che tutti i teatri stanno attraversando. È infatti una questione di spazi: la struttura è ormai troppo piccola se confrontata con l’importanza che ha raggiunto nel panorama milanese. Vi è la necessità di una nuova sede ma le difficoltà sono molte. Quello che bisogna fare è resistere: il Libero dedica perciò la propria stagione ai sognatori, a quelli che non si arrendono e credono ancora nell’importanza di una realtà teatrale milanese viva e vibrante.

La Compagnia Teatri Possibili presenta sei produzioni: grandi riprese quali Caligola e Romeo e Giulietta, le novità Notti bianche e Don Chisciotte – spettacoli di apertura e chiusura stagione, che di sogni e sognatori fanno il proprio oggetto di indagine – successi della stagione passata, come La locandiera e La leggenda di Redenta Tiria, sempre per la regia di Corrado D’Elia.

E ancora, dal 22 ottobre all’8 novembre il teatro ospita la bravissima Arianna Scommegna, la quale – a dimostrazione della sua incredibile versatilità – è in scena con tre monologhi di altrettanti autori, messi in scena da tre diversi registi: La Molli firmato da Gabriele Vacis; Qui città di M. di Serena Sinigaglia; e Cleopatras di Gigi Dall’Aglio.

Anche Moni Ovadia è in cartellone – con Il registro dei peccati – e lancia un messaggio a tutti quanti credono ancora che la verità risieda nel teatro: «che non importa sia di destra o di sinistra o appartenga a chissà quale ideologia politica, l’importante è che ci sia» e non sia sistematicamente distrutto e sostituito dalla televisione. Ovadia, del resto, è poesia e humour – da sempre amici del sognatore – mentre la sua altra compagna, la musica, sarà protagonista di una serie di spettacoli, tra i quali ’70 mi dà tanto della compagnia Pappazum – un ritorno all’immaginario e alle canzoni di quegli anni, con qualche concessione cinematografica; Chitarre Corsare di Sergio Maifredi – un omaggio a quattro grandi personaggi liguri: Mazzini, Paganini, Taraffo e, naturalmente, De Andrè – e Bukowski blues, che, come dichiara il titolo stesso, si costruisce sulle parole di ordinaria follia dell’autore statunitense.

Nell’ottica di una società nella quale nessuno è diverso da nessun altro, il Libero ospiterà la quinta rassegna di teatro omosessuale, Liberi Amori Possibili, un appuntamento che ormai da qualche anno offre uno sguardo sul panorama dell’omoaffettività. Mentre per coloro che sognano un mondo in cui la cultura – o la conoscenza – non può e non deve essere sopraffatta, lo spettacolo Il sogno di Ipazia regala il ritratto di una donna straordinaria: matematica e astronoma morta tragicamente, persa nella nebbia della storiografia al maschile che, grazie a un film e a questa pièce, forse ritroverà il proprio giusto posto nella storia con la S maiuscola.

Tanti spettacoli, tutti interessanti. L’unico consiglio è di lasciarvi trasportare da questa stagione onirica ma ad occhi aperti: ricordatevi di prenotare i posti per tempo – perché il successo è grande ma le poltrone sono proprio poche.


Stagione 2010 2011

Teatro Libero

via Savona, 10 Milano
info e prenotazioni:
tel. 02 8323126
biglietteria@teatrolibero.it

Dal 29 settembre al 18 ottobre
Compagnia Teatri Possibili
NOTTI BIANCHE

di F. Dostoevskij
regia di Corrado d’Elia

dal 19 al 21 ottobre
Moni Ovadia
IL REGISTRO DEI PECCATI

dal 22 al 27 ottobre
Atir
LA MOLLI

di G. Vacis e A. Scommegna
regia di Gabriele Vacis

con Arianna Scommegna

dal 28 ottobre al 1° novembre
Atir
QUI CITTÀ DI M

di Piero Colaprico
regia di Serena Sinigaglia

con Arianna Scommegna

dal 3 all’8 novembre
Atir
CLEOPATRAS

di Giovanni Testori
regia di Gigi Dall’Aglio

con Arianna Scommegna

dal 9 al 15 novembre
Pappazum
’70 MI DÀ TANTO

testo e regia di Eugenio Allegri

dal 16 al 22 novembre
Compagnia della Quarta
CENTO COSE

testo e regia di Mario Coccetti

dal 23 al 29 novembre
Odemà
A TUA IMMAGINE

progetto drammaturgico di Davide Gorla
diretto e interpretato da Odemà

dal 30 novembre al 6 dicembre
Mat & Teo
AMNESIE

di Riccardo Piferi e Max Pisu


AL TEATRO FRANCO PARENTI

dal 7 al 15 dicembre
Compagnia Teatri Possibili
CALIGOLA

di A. Camus
regia di Corrado d’Elia

dal 15 al 21 dicembre
A LETTO DOPO CAROSELLO

regia di Paola Tiziana Cruciani
con Michela Andreozzi

dal 28 dicembre al 31 gennaio 2011
Compagnia Teatri Possibili
ROMEO E GIULIETTA

progetto e regia di Corrado d’Elia

dal 1° al 7 febbraio
Il Contato del Canavese – Teatro Giacosa di Ivrea
GARIBALDI AMORE MIO

di Maurizio Micheli
regia di Alberto Oliva

dall’8 al 14 febbraio
DUEL

Laurent Cirade: violoncello
Paul Staïcu: piano

dal 15 al 21 febbraio
La Casa dei Racconti
ANTONIO E CLEOPATRA

di Duccio Camerini da W. Shakespeare

dal 22 al 27 febbraio
La Corte Ospitale
I CAPITOLI DEL CROLLO

ovvero una mattina così cadde Lehman Brothers
testo e regia Stefano Massini

dal 1° al  7 marzo
TOMMY

di Giuseppe Manfridi
regia di A. Bellocchio
con Giuseppe Russo

dall’8 al 13 marzo
Teatri Possibili Liguria
CHITARRE CORSARE

regia di Sergio Maifredi

dal 15 al 21 marzo
Teatro Belli
IL SOGNO DI IPAZIA

di Massimo Vincenzi
regia di Carlo Emilio Lerici

dal 30 marzo al 5 aprile
Accademia dei Folli
KVETCH

di Steven Berkoff
regia di Carlo Roncaglia

dal 6 al 12 aprile 
BUKOWSKI BLUES

di e con Antonio Carli

dal 13 al 19 Aprile
Teatro Baretti
HAMLETELIA

da W. Shakespeare
testo e regia di Caroline Pagani


AL TIEFFE TEATRO

dal 12 al 30 aprile
Compagnia Teatri Possibili
LA LOCANDIERA

di C. Goldoni
regia di Corrado d’Elia

La Corte Ospitale
LA SERATA DEL DISONORE

di e con Paolo Rossi

dal 2 al 10 maggio
LIBERI AMORI POSSIBILI

V° rassegna di teatro omosessuale

dal 12 al 17 maggio
Compagnia Ciac
GLI ULTIMI 45 MINUTI DI VITA DI AMLETO

testo e regia di Luigi Saravo

dal 18 al 23 maggio
Compagnia Teatro Lux
NIENTE PIÙ NIENTE AL MONDO

di Massimo Carlotto
regia di Paolo Pierazzini

dal 25 maggio al 1° giugno
Compagnia Teatri Possibili
LA LEGGENDA DI REDENTA TIRIA

da Salvatore Niffoi
regia di Corrado d’Elia

dal 21 giugno al 17 luglio
Compagnia Teatri Possibili
DON CHISCIOTTE

progetto e regia di Corrado d’Elia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.