La stagione del sorriso

Il Teatro Quirino di Roma presenta la stagione teatrale 2011/2012. È La stagione del sorriso, la terza sotto la gestione di Geppy Gleijeses.

L’obiettivo di quello che sta diventando il primo teatro di prosa a Roma è restituire il teatro al popolo: coniugare qualità, fruibilità e innovazione per la creazione di un teatro d’arte popolare. Non tragga in inganno il termine “popolare”, poiché esso  non vuole significare accondiscendenza al gusto di molti a costo di compromettere la qualità delle scelte. Il cartellone, infatti, prevede testi e adattamenti importanti, sia classici che contemporanei.

Ad aprire la stagione è Raffaele Paganini con George Gershwin… Diario di un americano a Parigi che, attraverso il balletto, ripercorre la vita del musicista americano dagli anni Venti agli anni Cinquanta. Segue Massimo Ranieri, con Chi nun tene curaggio nun se cocca ch’e femmene belle, spettacolo di canzoni, prosa e poesie. Ad aprire il mese di dicembre è L’affarista – Mercadet di Honoré de Balzac, con Geppy Gleijeses e Marianella Bargilli. A portare una ventata di audacia arriva lo spettacolo di Filippo Timi, Favola – C’era una volta una bambina, e dico c’era perché ora non c’è più, cui seguirà un altro classico del teatro, La bisbetica domata di William Shakespeare, interpretato da Vanessa Gravina e Edoardo Siravo su musiche di Goran Bregovic. Dopo il grande successo della stagione 2010/2011 viene riproposto Le bugie con le gambe lunghe di Eduardo De Filippo, con Luca De Filippo. Un inedito è, invece, il testo di Woody Allen portato sulle scene da Giuliana De Sio, La lampadina galleggiante. Perseguendo la “filosofia del sorriso” si giunge a Niente progetti per il futuro, con Giobbe Covatta e Enzo Iacchetti, mentre si torna alla grande tradizione italiana con Mariano Rigillo e Anna Teresa Rossini in Questa sera si recita a soggetto di Luigi Pirandello.

Il grande autore francese Jean Claude Carrière è portato in scena da Isabella Ferrari ed Ennio Fantastichini con Il catalogo – Aide Memoire. Ad aprile Geppy Gleijeses, Lello Arena e Marianella Bargilli, fedeli all’idea di coniugare tradizione e innovazione, interpretano un testo inedito di Raffaele Viviani, A Santa Lucia; continuando il filone napoletano, il Quirino propone il “seguito” dello spettacolo che aveva inaugurato la stagione 2009,  Novecento italiano – nuova edizione di Bruno Garofalo, in cui si ripercorre la storia della canzone napoletana; I rusteghi di Carlo Goldoni, per la regia di Gabriele Vacis, conclude una programmazione ricca e variegata.

Parallelamente alla stagione principale continuano i progetti che hanno caratterizzato la nuova gestione del Teatro Quirino, inaugurata nel 2009. La rassegna Autogestito, curata da Marianella Bargilli, è uno spazio dedicato ai giovani autori che, se nella passata stagione ha impegnato una decina di giorni riscuotendo notevole successo, quest’anno subisce un ulteriore sviluppo, mettendo a disposizione dei partecipanti un premio assegnato da una giuria competente. Ma, a prescindere da questo, ciò che davvero è importante è che i giovani artisti abbiano la possibilità di esprimere talento e creatività su un palcoscenico prestigioso e con un grande seguito di pubblico: un’occasione unica e un banco di prova che, indipendentemente dall’esito, apre la strada della maturazione artistica.

Si ripropone anche la rassegna MAD Revolution, diretta da Lorenzo Gleijeses, il cui fine è offrire allo spettatore la fruizione di un panorama innovativo nel campo delle arti performative: partendo dalla danza africana e magrebina, attraversando l’arte visuale, approdando infine ad appuntamenti musicali, veri e propri concerti.

Altro spazio da non trascurare è il Teatro ragazzi, all’interno del quale si è scelto di affrontare temi sociali, quali il bullismo, la solitudine, l’emarginazione, piuttosto che le favole classiche.

Sono state poi presentate due grandi novità: la prima – e più importante – è la costituzione dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica del Teatro Quirino; la seconda, ancora in via di sviluppo, è la riqualificazione dello storico spazio del cinema-teatro Quirinetta per il quale, però, avrà luogo un’altra e più approfondita presentazione.

L’Accademia sarà diretta da Alvaro Piccardi e vedrà la presenza di nomi importanti quali Luca De Filippo, Alessandro Gassman, Umberto Orsini, Paolo e Vittorio Taviani, Antonio Calenda, Armando Pugliese, Ugo Pagliai, Mariano Rigillo, Paola Gassman, Lello Arena, Gedroyc, Stiefel, solo per citarne alcuni. Sarà il luogo in cui studenti selezionati potranno approfittare degli insegnamenti di chi il teatro lo vive da sempre e in prima persona.

In tempi in cui i fondi pubblici per la cultura e lo spettacolo scarseggiano sempre più e molti teatri rischiano la chiusura, il Quirino si rivela un esperimento riuscitissimo che, grazie ad una gestione privata sostenuta da grande professionalità e passione, ha raggiunto risultati ottimi senza mai trascurare le esigenze del pubblico.

Gli spettacoli avranno luogo:
Teatro Quirino
Via delle Vergini, 7 – Roma

La stagione del sorriso
Spettacoli in cartellone:

dal 4 al 16 ottobre
George Gershwin… Diario di un americano a Parigi
con Raffaele Paganini

dal 18 al 30 ottobre
Chi nun tene coraggio nun se cocca ch’’e femmene belle
con Massimo Ranieri

dall’1 al 20 novembre
L’affarista – Mercadet
Con Geppy Gleijeses e Marianella Bargilli

dal 22 novembre al 4 dicembre
Favola – C’era una volta una bambina, e dico c’era perché ora non c’è più
con Filippo Timi

dal 6 al 18 dicembre
La bisbetica domata
con Vanessa Gravina e Edoardo Siravo

dal 26 dicembre all’8 gennaio 2012
Le bugie con le gambe lunghe
con Luca De Filippo

dal 10 al 29 gennaio
La lampadina galleggiante
con Giuliana De Sio

dal 31 gennaio al 19 febbraio
Niente progetti per il futuro
con Giobbe Covatta e Enzo Iacchetti

dal 21 Febbraio all’11 marzo
Questa sera si recita a soggetto
con Mariano Sigillo e Anna Teresa Rossigni

dal 20 marzo all’1 aprile
Il catalogo – Aide Memoire
con Ennio Fantastichini e Isabella Ferrari

dal 10 al 22 aprile
A Santa Lucia
con Geppy Gleijeses, Lello Arena e Marianella Bargilli

dal 24 aprile al 6 maggio
Novecento italiano – Nuova edizione
di Bruno Garofano

dall’8 al 20 maggio
I rusteghi
Regia Gabriele Vacis

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.