Lirica, danza, prosa, concerti. Spettacoli d’attualità, di tradizione e per bambini. Produzioni, collaborazioni, eventi ospiti o con guadagni devoluti. Al Sociale di Como, più di cinquanta appuntamenti in onore dei centocinquant’anni della nostra nazione: spettacoli dall’Italia, sull’Italia, ma anche semplicemente per l’Italia, capolavori stranieri portati in omaggio per questo imminente, importante anniversario.

Molte le caratteristiche che colpiscono leggendo il calendario della nuova stagione del Teatro Sociale di Como.

La prima che salta all’occhio, immediatamente, è la quantità: l’elenco degli spettacoli si allunga lento pagina dopo pagina, mese dopo mese, da ottobre a maggio, e poi di nuovo da ottobre, per le performance della rassegna Arti Altrove, e ancora da capo, con le sette produzioni dedicate ai bambini.

La seconda caratteristica è la varietà. Cinque appuntamenti con l’opera lirica, sei con la danza, altri sei di concerti, e quasi quaranta tra prosa, eventi speciali e spettacoli per bambini.

La terza, passando ad una lettura più attenta, è la qualità. Qualità delle proposte, evidente attenzione nella scelta delle performances, degli autori, dei registi, degli interpreti, per arrivare alla creazione di un calendario interessante e ricercato, con indiscutibili punte di diamante ma che per tutta la stagione mira a mantenersi alto, e nonostante la necessità di inserire in cartellone nomi popolari che richiamino il grande pubblico, resta fedele a scelte impegnate e mai banali. Notevole, a questo proposito, la decisione di mettere in scena ben due spettacoli firmati Gaber-Luporini, entrambi interpretati da artisti di spicco: Io quella volta lì avevo 25 anni, con Claudio Bisio, e E pensare che c’era il pensiero, con il corpo e la voce di Maddalena Crippa. Ospite d’onore per la sezione concertistica, invece, è Giovanni Sollima, che esegue al violoncello il suo Violoncelles, vibrez!, ma anche grandi classici come l’overture del Coriolano di Beethoven e Italiana di Mandelsoohn-Bartholdy; per la danza, Gilda Gelati in VERKLÄRTEnACHT, poema sinfonico musicato da Stravinsky, e soprattutto Love machines, ultima attesissima fatica dei sempre sorprendenti Kataklò. Inclassificabile e imperdibile, a novembre, arriverà a Como Nebbia, ultima parte della trilogia dedicata al cielo di Daniele Finzi Pasca, il geniale ideatore degli ultimi spettacoli del Cirque du Soleil.

Tra un sipario e l’altro, a ricucire tra loro tutte le serate del Sociale, un filo molto sottile ma molto elastico, un tema vastissimo e indiscutibilmente attuale: l’Italia, che nel 2011 compie il suo centocinquantesimo compleanno. Così, ad aprire la stagione sarà La sonnambula di Bellini, opera che ebbe come prima interprete e, prima ancora come musa ispiratrice, Giuditta Pasta, carismatica figura femminile che partecipò attivamente alla riscossa patriottica degli anni quaranta. Sempre in onore dell’Italia unita, anche due concerti (Un mondo nuovo, incentrato sulla sinfonia Dal nuovo mondo di Dvořák, inno alle nuove civiltà ma con uno sguardo nostalgico al passato, e Viva verdi, prodotto da Opera.it nella speranza di avvicinare i giovani alla passione per il bel canto) e una particolare creazione della Banda Osiris, Italiani, Italieni, Italioti, risultato dell’incontro tra la musica e i testi del giornalista Michele Serra, a metà tra cronaca e satira. Per quanto riguarda la prosa, la scelta è caduta su Processo a Cavour. Autobiografia di una nazione o Addio, mia bella addio, esperimento teatrale che chiamerà sul palco l’ex magistrato Gherardo Colombo per mettere alla sbarra il noto statista rinascimentale. Il 19 marzo va invece in scena Le mille e un’Italia special, progetto di Mario Bianchi composto da quattro brevi spettacoli che si susseguono per una notte tutta dedicata alla storia della nostra nazione. Di contorno, film di inizio novecento e un’antologia di cortometraggi incentrati sulla quasi mitica figura di Garibaldi, oltre alla proiezione di Allonsanfan dei fratelli Taviani, pellicola ambientata negli anni della restaurazione.

Il linguaggio cinematografico viene anche utilizzato per aprire la discussione sull’attualità dei grandi classici del teatro, come nel caso della Tempesta, la cui rappresentazione (in una versione diretta da Andrea De Rosa) è accostata alla proiezione de Il pianeta proibito di Wilcox, film di fantascienza ispirato al testo shakespeariano.

Come primo spettacolo di prosa della stagione comasca, è stato scelto un altro autore consacrato e immortale, questa volta italiano: Goldoni, con la sua Trilogia della villeggiatura, diretto da Toni Servillo. A fare da cerniera tra teatro di tradizione e teatro contemporaneo, troviamo Angels in America (parte seconda, Perestroika), testo che nonostante i pochi decenni di vita è già considerato un classico del palcoscenico. Dalla Gran Bretagna, invece, il testo pacifista The kitchen, di Wesker; italiano e ancora più recente, L’ingegner Gadda va alla guerra (o della tragica istoria di un amleto pirobutirro), spettacolo nato – su idea di Fabrizio Gifuni, che ne è anche interprete – dalla commistione di testi gaddiani e shakespeariani sotto la direzione di Giuseppe Bertolucci. Per finire, Lo scherzo, di Sarah Chiarcos e Carolina De La Calle Casanova, presentato all’interno di Arti Altrove, e due anteprime: Teatro Dubrovka di Mosca, 26 ottobre 2002: cardo rosso, in cui Chiara Muti rivive e racconta il tragico e recente evento di cronaca, e Biancaneve ha le mutande di pizzo, ultima produzione di Residenza teatrale Torre Rotonda.

Tradizione e contemporaneità si alternano anche nelle altre sezioni della stagione. In quella concertistica, in cui oltre al Flauto Magico (presentato in lingua originale con sovratitoli) e a Vienna e dintorni, serata musicale in onore dei cento anni di Carducci, sono inserite le esibizioni jazz di Bollani e dei 4tune e, con guadagno devoluto rispettivamente all’ospedale Sant’Anna e all’ A.I.S.M., il concerto gospel dei F.O.C.U.S. Sound of Victory e l’esibizione del tenore comasco Marco Berti. In quella di danza, che comprende sia la tradizionalissima La bella addormentata di Čajkovskij ballata dalla Compagnia Teatro dell’Opera della Macedonia, sia un moderno Le quattro stagioni, in cui i rumori della natura sono mixati con le più moderne sonorità elettroniche, sia, ancora, Pinocchio, burattino senza fili, favola danzata sulle note di Edoardo Bennato e con scene ispirate alle coloratissime illustrazioni di Jaccovitti.

Per quanto riguarda la sezione lirica, dopo l’opera d’apertura dell’anno, la stagione prosegue con Medea di Cherubini, e con alcune della più famose delle creazioni italiane: Cenerentola di Rossini, la Traviata di Verdi e, dello stesso compositore, il Nabucco, in una versione di Silvia Collazuol pensata per i più piccoli, a cui i bambini possano partecipare attivamente cantando i cori.

Sempre con un occhio di riguardo per le famiglie, sono stati inseriti nel calendario il musical Alice nel paese delle meraviglie e Frollo, storia di un bimbo di pastafrolla, oltre a sette spettacoli pensati specificatamente per i bambini: Il principe Mezzanotte (che sarà rappresentato in corrispondenza di Halloween e a cui i bambini potranno assistere con i travestimenti adatti all’occasione), La storia cominciò, ad opera dei Sulutumana, Storia di un uomo e della sua ombra (mannaggia ‘a mort), L’albero, Biancaneve o gnam gnam, Nabuccolo (di nuovo l’opera di Verdi, questa volta adatta ai bimbi dai tre anni in su), e l’Eroica di Beethoven, anche questa ripensata apposta per essere presentata a un pubblico giovanissimo.

Questa la stagione comasca, impreziosita mese dopo mese da un contorno di mostre, concorsi, conferenze e eventi speciali, come quello con Manuela Tadini in onore di Alda Merini, in corrispondenza della giornata mondiale della poesia.

L’anno che il Sociale ha deciso di dedicare all’unione d’Italia, si conclude, ironicamente, con un concerto “austroungarico” in occasione del bicentenario della nascita di Liszt: Giuseppe Albanese interpreta, oltre alle note del compositore ungherese, musiche di Kodàly e di Brahms.

Stagione 2010-2011
Bella Italia, amate sponde
Teatro Sociale di Como
via Bellini, 3
info@teatrosocialecomo.it
www.teatrosocialecomo.it

14 e 16 ottobre
LA SONNAMBULA
di Vincenzo Bellini
Direttore Massimo Lambertini
Regia Stefano Vizioli
Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano
Coro AsLiCo del Circuito Lirico Lombardo

17 ottobre
LE QUATTRO STAGIONI
Coreografia e set concept Mauro Astolfi
Regia multimediale Enzo Aronica
Produzione Spellbound Dance Company

21 e 23 ottobre
Medea
di Luigi Cherubini
Direttore Antonio Pirolli
Regia Carmelo Rifici
Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano
Coro AsLiCo del Circuito Lirico Lombardo

4 novembre
VIENNA E DINTORNI
I 100 anni del Carducci
Direttore Carlo Tenan
Flauto Mattia Petrilli, Violino Davide Alogna,
Violoncello Andrea Scacchi, Pianoforte Vsevolod Dvorkin
Orchestra 1813
Musiche di W. A. Mozart, L. van Beethoven
in collaborazione con Associazione Giosué Carducci

10 e 11 novembre
Trilogia della villeggiatura
di Carlo Goldoni
Regia Toni Servillo
con Toni Servillo, Andrea Renzi, Paolo Graziosi, Gigio Morra
Produzione Teatri Uniti/Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa

14 novembre
Stefano Bollani in concerto

19 novembre
Io quella volta lì avevo 25 anni
di Giorgio Gaber e Sandro Luporini
Regia Giorgio Gallione
con Claudio Bisio
Pianoforte Carlo Boccadoro
Produzione Teatro dell’Archivolto, Genova

25 e 26 novembre
Nebbia
Regia Daniele Finzi Pasca
Produzione Cirque Éloize

2 e 4 dicembre
LA Cenerentola
di Gioachino Rossini
Direttore Giacomo Sagripanti
Regia Rosetta Cucchi
Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano
Coro AsLiCo del Circuito Lirico Lombardo

10 dicembre
LA BELLA ADDORMENTATA
di Pëtr Il’ič Čajkovskij
Coreografie MariusPetipa, Lev Ivanov
Adattamento Victori Yaremenko
Compagnia Teatro dell’Opera della Macedonia

15 e 17 dicembre
LA Traviata
di Giuseppe Verdi
Direttore Pietro Mianiti
Regia Andrea Cigni
Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano
Coro AsLiCo del Circuito Lirico Lombardo

19 dicembre
CONCERTO GOSPEL
con F.O.C.U.S. – Sound of Victory
in favore di Azienda Ospedaliera S. Anna

21 dicembre
MARCO BERTI
Tenore Marco Berti
Pianoforte Giovanni Brollo
Recital in favore di AISM
Organizzazione Gatti Promotion
in collaborazione con Circolo Vincenzo Bellini, Amici della Musica di Cernobbio

7 e 9 gennaio
DIE ZAUBERFLÖTE
di Wolfgang Amadeus Mozart
Direttore Oliver Gooch
Regia Eugenio Monti Colla
Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano
Coro AsLiCo del Circuito Lirico Lombardo

16 gennaio
Viva Verdi
di Francesco Micheli
con Francesco Micheli, Monica Colonna, Debora Chiantella
Produzione Teatro Sociale di Como–AsLiCo
Progetto Opera.it – I edizione

21 gennaio
GIOVANNI SOLLIMA
Violoncello Giovanni Sollima
Direttore Carlos Chamorro
Orchestra 1813
Musiche di R. Schumann, G. Sollima, F.Mendelssohn

22 gennaio
Alice NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE
da un’idea di Enrico Botta e Annalisa Benedetti
Regia Enrico Botta
Produzione Ready to go

26 gennaio
LOVE MACHINES
Coreografie Giulia Staccioli
Kataklò Athlethic Dance Theatre

30 gennaio, ore 15.30
FINALE DEL 62° CONCORSO AsLiCo
promosso da AsLiCo
d’intesa con Fondazione Teatro alla Scala, Circuito Lirico Lombardo
con il sostegno Ministero per in Beni e le Attività Culturali, Regione Lombardia

3 febbraio
MADDALENA CRIPPA
in E PENSARE CHE C’ERA IL PENSIERO
di Giorgio Gaber e Sandro Luporini
Regia Emanuela Giordano
Produzione Tieffe Teatro Milano Stabile di Innovazione

5 febbraio
FROLLO
di Mario Bianchi e Marco Baliani
con Marco Baliani
Produzione Trickster

9 e 10 febbraio
LA Tempesta
di William Shakespeare
Traduzione Andrea De Rosa, Claudio Longhi, Umberto Orsini
Adattamento e regia Andrea De Rosa
con Umberto Orsini, Flavio Bonacci, Rino Cassano, Gino De Luca, Francesco Feletti, Carmine Paternoster, Rolando Ravello, Enzo Salomone, Federica Sandrini, Francesco Silvestri, Salvatore Striano

Coproduzione Teatro Stabile di Napoli – ERT Fondazione, Modena – Teatro Eliseo, Roma

17 febbraio
VERKLÄRTE NACHT
Ballerina Gilda Gelati
Coreografie Simonetta Manara Schiavetti
Orchestra 1813
Musiche di A. Schönberg, I. Stravinsky

5 marzo, ore 16.00 e 20.30
Nabucco
di Giuseppe Verdi
Adattamento musicale Alberto Cara
Regia scene e costumi Silvia Collazuol
Orchestra 1813
Progetto Opera domani – XV edizione

8 marzo
CHIARA MUTI
in TEATRO DUBROVKA DI MOSCA, 26 ottobre 2002: Cardo Rosso
Testo e drammaturgia Maddalena Mazzocut-Mis
Regia Chiara Muti
Musiche Giovanni Sollima
Produzione Ravenna Festival

10 marzo
L’ingegner Gadda va alla guerra
(o della tragica istoria di Amleto Pirobutirro)
da Carlo Emilio Gadda e William Shakespeare
Ideazione Fabrizio Gifuni
con Fabrizio Gifuni
Regia Giuseppe Bertolucci
Produzione Associazione Culturale Esplor/azioni

17 marzo
UN NUOVO MONDO
Direttore Bruno Dal Bon
Orchestra 1813, Orchestra del Conservatorio di Como
Musiche di F. Schubert, A. Dvorak
in collaborazione con Conservatorio Giuseppe Verdi di Como
con il patrocinio di Comitato provinciale per la valorizzazione della cultura della Repubblica nel contesto dell’Unità europea

21 marzo
ALDA MERINI. Parole, immagini e suoni vestiti di mistica follia
Progetto artistico Manuela Tadini
Voce recitante Manuela Tadini
Pianoforte Enrico Intra
Video e immagini Enrico Maria Brocchetta
in occasione della giornata mondiale della poesia – Invasioni 2

24 e 25 marzo
THE Kitchen
di Arnold Wesker
Traduzione Alessandra Serra
Regia Massimo Chiesa
Produzione Hurlyburly

29 marzo
Italiani, italieni, italioti
dai testi di Michele Serra
Regia e drammaturgia Giorgio Gallione
con Ugo Dighero e Banda Osiris
Produzione Teatro dell’Archivolto, Genova

2 e 3 aprile
ANGELS IN AMERICA PARTE II. Perestroika
di Tony Kushner
Traduzione Ferdinando Bruni
Regia Ferdinando Bruni e Elio De Capitani
con Elio De Capitani, Ida Marinelli
Produzione Teatridithalia – Emilia Romagna Teatro Fondazione

8 aprile
PROCESSO A CAVOUR.
Autobiografia di una nazione o Addio, mia bella Addio
di Corrado Augias e Giorgio Ruffolo
Regia Ruggero Cara
con Gherardo Colombo, Ruggero Cara
Produzione Promo Music

15 aprile
BIANCANEVE HA LE MUTANDE DI PIZZO
Regia e drammaturgia Jacopo Boschini
Produzione Coop. AttivaMente
Residenza teatrale Torre Rotonda
nell’ambito di Etre-Fondazione Cariplo
nell’ambito del progetto ‘Mi aspetto rispetto’ – Assessorato alle Pari Opportunità, Comune di Como

16 aprile
Pinocchio, burattino senza fili
Drammaturgia Ivan Stefanutti e Claudio Ronda
Coreografie Claudio Ronda
Musiche Edoardo Bennato
Compagnia Fabula Saltica
Produzione Associazione Balletto Città di Rovigo

5 maggio
GIUSEPPE ALBANESE
Pianoforte Giuseppe Albanese
Direttore Matthieu Mantanus
Orchestra 1813
Musiche di F. Liszt
in collaborazione con Circolo Vincenzo Bellini, Amici della Musica di Cernobbio

ARTI ALTROVE

19 febbraio – Sala Bianca
4TUNE IN CONCERT
Tromba Alberto Mandarini, Pianoforte Mauro Grossi
Contrabasso Stefano Dall’Ora, Percussioni Marco Castiglioni
Anteprima del XIV Festival di Cultura e Musica Jazz di Chiasso

24 febbraio – Sala Bianca
I Mille (1912)
Il piccolo garibaldino (1909)
Il cinema In camicia rossa (2007)
Cortometraggi restaurati a cura di Fondazione Cineteca Italiana, Milano e Cineteca Nazionale,Roma
Pianoforte Francesca Badalini, Clarinetto Lydia Colona
Violino Marcello Salvioni, Violoncello Matteo Salvioni

19 marzo – Palcoscenico e Sala Bianca
LE MILLE E UN’ITALIA SPECIAL
Progetto Mario Bianchi
IL GATTOPARDO
dal romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa
Adattamento e regia Giovanni Fochi
con Christian Poggioni e Giovanni Fochi
I fatti di Gerace. Salvatore, Cacaticchiu, Gambilonghe e Ferdinando
Drammaturgia e regia Francesco Suriano
con Alessandro Lombardo e Francesco Aiello
È bello vivere liberi
di e con Marta Cuscunà
Premio Scenario per Ustica
Ricordi di guerra
di e con Stefano Cipiciani
Produzione Fontemaggiore

29 aprile – Sala Bianca
LO SCHERZO
Drammaturgia e testo Sarah Chiarcos e Carolina De La Calle Casanova
Regia Carolina De La Calle Casanova
con Federico Bonaconza, Elisa Bottiglieri, Paola Galli, Fabrizio Pagella, Marco Ripoldi, Valentina Scuderi e Marta Zoboli
Produzione Compagnia BabyGang
nell’ambito di Etre-Fondazione Cariplo

6 maggio – Sala Bianca
ISTORIE, LAZZI E PATIMENTI DEL TEATRO DI STRADA
Regia e testo Alfredo Caprani
Produzione Compagnia Teatrale Città di Como
FAMIGLIE

31 ottobre, ore 16.00 e 20.30
IL PRINCIPE MEZZANOTTE
Regia Alessandro Serra
con Valentina Salerno, Marco Vergati, Andrea Castellano
Produzione Teatro Persona, Civitavecchia

21 novembre, ore 20.30
LA STORIA COMINCIò
Sulutumana 10 anni di canzoni
di e con i Sulutumana

8 dicembre, ore 16.00
EROICA
di L. Van Beethoven
Direttore Matthieu Mantanus
Orchestra 1813
Progetto Orchestra in gioco – I edizione

29 gennaio, ore 16.00 – Sala Bianca
NABUCCOLO
Adattamento musicale Federica Falasconi
Regia e drammaturgia Federico Grazzini
Progetto Opera Kids – III edizione

6 febbraio, ore 16.00
Storia di un uomo e della sua ombra
Mannaggia ‘a mort
con Dario Cadei e Giuseppe Semeraro
Musiche originali Raffaele Vasquez
Produzione Principio Attivo Teatro
Premio Eolo 2010 (miglior spettacolo ragazzi)

27 marzo, ore 16.00 – Sala Bianca
BIANCANEVE O GNAM GNAM
Il latte dell’umana tenerezza
con Francesca Grisenti e Donatello Galloni
Testo Chiara Scavia, Marina Allegri
Regia Maurizio Bercini
Scene Maurizio Bercini, Donatello Galloni
Produzione Ca’ Luogo d’Arte, Gattatico (RE)

10 aprile, ore 16.00
L’ALBERO
con Claudio Milani e Elena Gaffuri
Testo Francesca Marchegiano, Claudio Milani
Scene Elisabetta Viganò, Armando Milani
Musiche Francesco Andreotti, Andrea Bernasconi
Produzione Latoparlato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.