La Diva torna in città

Ritorna l’attesa, nuova Stagione del Teatro Verdi di Milano e, con l’occasione, si festeggia il centenario dalla sua fondazione. Da ottobre a maggio 10 date teatrali e 8 musicali – repliche a parte – tutte da segnare in agenda.

Chiamiamola coincidenza, ma non lo è: quest’anno il Teatro Verdi festeggerà il centenario dalla sua fondazione e il bicentenario delle celebrazioni verdiane. Due occasioni importanti per trasformare la Stagione 2012-2013 in qualcosa di imperdibile e spettacolare.

L’IF Festival – manifestazione internazionale di teatro di immagine e figura – arriva alla sua VI edizione e, quest’anno, regala – come prima data in cartellone – un appuntamento di sicuro interesse come quello con Duda Paiva e il suo Bastard!, fresco vincitore del Premio Hystrio-Teatro a Corte 2012 e prima milanese proprio al Verdi. Un debutto, quindi, all’insegna dell’ecletticità artistica targata Paesi Bassi, a cui faranno seguito: la genialità grottesca e magica di Jodorowsky – riproposta dalla regia di Jean Michel d’Hoop per il suo Trois Viellies – e i testi e le forme di Giacometti – autentici protagonisti di Hotel de rive di Figuren Theater Tubigen.

Parallelamente, l’IF Festival incontrerà OFF Incanti, con l’IFOFF, sezione più informale e giovane che ospiterà – in stile Fringe Off – alcuni lavori selezionati dalla storica rassegna torinese, Incanti-Off appunto, avviando così una nuova fase di collaborazioni tra le due importanti rassegne italiane di teatro visuale e di figura.

Tra le nuove produzioni del Teatro del Buratto, firmate da Renata Coluccini: Notturno Verdi, omaggio teatrale alla Casa di riposo per artisti che, pochi mesi prima di morire, il celebre compositore donò alla città di Milano e Nella rete, un esperimento teatrale che si concentra sul disagio giovanile declinato nell’abuso e nell’utilizzo improprio di Internet.

Sempre aperto alle nuove tendenze e sensibile alle problematiche sociali, il Verdi ospiterà quest’anno gli allievi della Fondazione Milano-Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi, la Compagnia emergente Scimmie Nude, e l‘Edge Project 2012 – con esperimenti di teatro carcere sotto la direzione artistica di Donatella Massimilla.

All’interno della rassegna Philastiniat, la Paolo Grassi coordinerà – ospite del Teatro – la presenza di giovani artisti palestinesi dell’Accademia di Teatro e Cinematografia di Ramallah con un workshop sulla Commedia dell’arte. Mentre personaggi di rilievo come Marta Cuscunà e Silvia Battaglio regaleranno alla città di Milano serate di resistenza al femminile e di profonda riflessione sui temi della comunicazione e della relazione.

Un’intera Stagione ci attende, quindi, per sostenere e innamorarsi di un teatro tuttora in fermento, sempre… verde e innovativo, affinché l’arte e la creatività vincano la sfida del tempo.

Teatro Verdi
via Pastrengo 16 – Milano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.