Quando si incontra la bellezza

Dal 4 al 14 novembre torna il Festival ideato da Teatro Akropolis, che animerà palazzi, ville e sale teatrali genovesi.

A due anni dall’ultima edizione in presenza, causa i provvedimenti governativi che hanno mandato la cultura (e il teatro) in soffitta in quanto attività non essenziale, David Beronio e Clemente Tafuri tornano a proporre la loro idea di teatro. Una serie di iniziative (non solamente spettacoli) che si articolano su undici giornate, tra la Sala Mercato, il Museo Biblioteca dell’Attore, Villa Durazzo Bombrini e Palazzo Ducale – data l’impossibilità di utilizzare il teatro della Compagnia a Sestri Ponente, al momento in ristrutturazione.

Convegni, danza e prosa si alterneranno – con i primi che saranno protagonisti delle ore pomeridiane di sabato 6 e 13 novembre, per affrontare rispettivamente tematiche legate alla relazione teatro-città (grazie a Marco De Marinis) e la danza Butoh (in compagnia di Samantha Marenzi).

Prima performance in programma, Opera Blanco con Jump! Giovedì 4 novembre. Mentre, la sera successiva, sarà la volta degli ospiti della manifestazione, Teatro Akropolis, che riproporranno Pragma. Studio sul mito di Demetra – uno spettacolo che, attraverso il mito, ci parla di altro: di rapporti archetipici e ossessioni ataviche, le quali ci legano gli uni agli altri e tutti all’ambiente che ci ha generati e ci circonda (di cui avevamo scritto in precedenza). 

Sabato 5, dopo il convegno, Bernardo Casertano sarà il protagonista del monologo Caligola-Assolo.1 (visto a Opera Prima Festival). E domenica riflettori accesi sulla danza con Elena Burani e il suo Piume. Danza fragilcomica tra assurdo e verità in doppia replica che, attraverso una serie di linguaggi (ivi compresi il canto e il circo) racconterà le fragilità umane. 

La settimana successiva prenderà il via con Riccardo Guratti e la Compagnia Atacama impegnati in Intuition N 1, una performance fortemente rituale che – partendo dalle geometrie spaziali e dal linguaggio simbolico – costruisce architetture di corpi nello spazio. A seguire, Greta Francolini presenterà Annunciazione – ancora una volta il frutto della mezcla interdisciplinare. La Sala Mercato ospiterà, martedì 9, gli spagnoli El lado oscuro de las flores – acrobati e danzatori che, in Bubble, mostreranno la loro personale declinazione del termine nouveau cirque. Mentre mercoledì 10, tuffo nel passato con Riflettendo Napule ʻ70 di Chille de la Balanza – Compagnia napoletana di formazione ma fiorentina di adozione, che avevamo incontrato alcuni mesi fa per parlare della loro esperienza nell’ex ospedale psichiatrico di San Salvi.

Con una decisa impronta tecnologica, Luce firmato da Masque Teatro, sarà in scena giovedì 11 novembre in seconda serata: Eleonora Sedioli danzerà tra due Tesla Coil, ovvero l’energia del corpo dialogherà con l’energia elettrostatica e la gestualità umana con i geroglifici delle scariche disruptive, sorprendenti ma innocue. Avevamo già applaudito questa originale Compagnia, sempre a Testimonianze Ricerca Azioni, nel 2019, con Mnemische Wellen. In prima serata T9, uno spettacolo di video-arte nato nel periodo del lockdown e che sfrutta in maniera creativa la collaborazione da remoto fra vari artisti. Prima del weekend, O_N di e con Paola Bianchi – che ritroveremo nella giornata conclusiva del Festival, a Villa Durazzo Bombrini, con il progetto Oscillazioni, curato da Roberta Nicolai, e il debutto nazionale del suo Other Otherness. Nella stessa giornata di domenica anche la prima assoluta di La parte maledetta. VIaggIo ai confini del teatro, il nuovo progetto cinematografico di Teatro Akropolis in delicato equilibrio tra video-arte e ritratto d’autore – dedicato alla stessa Paola Bianchi, al regista Massimiliano Civica e al filosofo Carlo Sini.

Giornata clou sabato 13 novembre, che – dopo il convegno sul Butoh – vedrà sul palco-non-palco di Palazzo Ducale, una habitué del Festival, come Alessandra Cristiani, presentare in prima assoluta, Nucleo – da Francis Bacon e, a seguire, il debutto italiano di The false David – la nuova performance ideata e attuata da uno tra i maggiori talenti del Butoh internazionale, Imre Thormann (che avevamo applaudito, sempre a Genova, nel 2018 con Enduring Freedom). 

Undici giorni intensi per riconquistare, attraverso la ‘finzione’ del teatro, la più profonda ‘realtà’ dell’essere umani.

Approfondimenti TRA su Inthenet: Giorgio Colli e Pragma protagonisti di TRA 2018, Testimonianze Ricerca Azioni Festival 2019, Enduring Freedom.

Testimonianze Ricerca Azioni Festival
da giovedì 4 a domenica 14 novembre 2021
Genova, varie location

Programma:
giovedì 4 novembre, ore 20.30
Sala Mercato
Opera Blanco presenta:
Jump!

venerdì 5 novembre, ore 20.30
Sala Mercato
Teatro Akropolis presenta:
Pragma. Studio sul mito di Demetra 

sabato 6 novembre, ore 15.00
Museo Biblioteca dell’Attore
La relazione teatro-cIttà e il suo rovescio. Laboratorialità, Apolitologia, Terzo teatro
Seminario condotto da Marco De Marinis
ore 20.30
Sala Mercato
Bernardo Casertano presenta:
Caligola-Assolo.1 

domenica 7 novembre, ore 15.30
Sala Mercato
Elena Burani presenta:
Piume. Danza fragilcomica tra assurdo e verità
ore 18.00
Piume. Danza fragilcomica tra assurdo e verità
(replica) 

lunedì 8 novembre, ore 20.30
Sala Mercato
Riccardo Guratti / Compagnia Atacama presentano:
Intuition N 1
a seguire:
Greta Francolini / Tir Danza presentano:
Annunciazione 

martedì 9 novembre, ore 19.30
Sala Mercato
El lado oscuro de las flores presenta:
Bubble
(prima nazionale) 

mercoledì 10 novembre, ore 20.30
Sala Mercato
Chille de la Balanza presenta:
Riflettendo Napule ʻ70 

giovedì 11 novembre, ore 20.30
Sala Mercato
Davide De Lillis presenta:
T9
(prima assoluta)
a seguire:
Masque Teatro presenta:
Luce

venerdì 12 novembre, ore 20.30
Sala Mercato
Città di Ebla presenta:
Semmelweis. Creazione scenica liberamente ispirata a Il dottor Semmelweis di L. F. Céline
(prima assoluta)
a seguire:
Paola Bianchi presenta:
O_N
(prima nazionale)

sabato 13 novembre, ore 16.00
Palazzo Ducale
La danza Butō dai maestri alle nuove generazioni di performer
incontro di studio a cura di Samantha Marenzi
ore 18.30
Alessandra Cristiani presenta:
Nucleo – da Francis Bacon
(prima assoluta)
ore 20.30
Imre Thormann presenta:
The false David
(prima nazionale)

domenica 14 novembre, ore 15.00
Villa Durazzo Bombrini
Progetto Oscillazioni
a cura di Roberta Nicolai 
Paola Bianchi presenta:
Other Otherness
(prima nazionale)
a seguire:
Alessandra Cristiani  presenta:
Diario performativo: pratiche della trilogia
a seguire:
Teatro Akropolis presenta:
Ludi
ore 19.30
Sala Mercato
La parte maledetta. Viaggio ai confini del teatro.
Un progetto cinematografico di Teatro Akropolis
Massimiliano Civica
Paola Bianchi
Carlo Sini
(prima assoluta)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.