Talenti diversi

Teatro-Quirino-roma-80x80Il teatro Quirino ha ospitato teatrinscuola un progetto ideato da Alt Academy per le scuole. Con The Others in scena hanno recitato, oltre ad alcuni attori professionisti, molti ragazzi selezionati da vari istituti liceali.

Dalla loro parte è un progetto di promozione e formazione culturale ideato e prodotto dall’associazione culturale Alt Academy, da anni impegnata nella formazione del pubblico e nella ideazione e produzione di format, progetti e percorsi laboratoriali con le scuole e nei contesti di crisi, con i grandi teatri della capitale.
Un percorso articolato e multidisciplinare, potenziato da competenze teatrali, artistiche, istituzionali, giornalistiche e universitarie, che guarda in modo propositivo alla scuola e all’università e a ogni luogo pubblico deputato all’istruzione nella sua accezione primaria e universale.
Tre proposte, suddivise in tre sezioni (Dalla parte degli altri, Dalla parte di chi piange e ride, Dalla parte di chi non muore) che vede tre grandi teatri romani sfoggiare, accanto a professionisti di alto livello, anche il talento di giovani studenti delle superiori (un gruppo ristretto e selezionatissimo, scelti attraverso un talent scouting i settimane fatto in collaborazione con scuole e insegnanti, non professionisti, ma musicisti, ballerini, breaker e rapper) che mettono in scena le loro capacità artistiche, affrontando tematiche sociali, in uno spettacolo che sarebbe riduttivo considerare rivolto esclusivamente alle scuole, agli insegnanti e alle famiglie degli studenti.
Ecco così che il Teatro Quirino di Roma ha ospitato il primo di questi tre spettacoli: The Others.
Scritto e diretto da Michele Cosentini e basato quasi esclusivamente su inchieste giornalistiche e testimonianze reali (raccolte in rete o da documenti di associazioni di volontariato impegnate nella lotta alla discriminazione), The Others è un acronimo, ogni sua lettera disegna, infatti, una zona d’ombra in cui la discriminazione esercita il suo massimo e più basso potere: O come Obesi (inadeguatezza rispetto al proprio corpo), T come Talebani (discriminazione religiosa), H come Handicappati (discriminazione nei confronti dell’handicap), E come Extracomunitari (discriminazione razziale e culturale), R come Ritardati (bullismo), S come Sfigati (sentimento di inadeguatezza rispetto a se stessi).
Francesca Del Fa, Guglielmo Lello, Giuseppe Orsillo, Noemi Quercia, Riccardo Sarti si alternano sul palco raccontando storie di emarginazione, di solitudine, storie purtroppo presenti nella vita di molti ragazzi schiacciati dal peso dell’ignoranza altrui. Una bella messa in scena in cui tutti i protagonisti dimostrano di avere una straordinaria padronanza del palcoscenico.
È l’unione che fa la forza e attraverso questo spettacolo dove la diversa capacità artistica di ogni interprete ha dato vita a un’unica emozione.

Sei quadri in cui gli altri, i diversi da noi perché stranieri o musulmani o disabili o, semplicemente, soggetti deboli e insicuri, che si sentono inadeguati e meritevoli, dunque, di essere relegati ai margini o di essere vittime, vengono presentati al pubblico attraverso un racconto interpretato a rotazione dai giovani attori e dai professionisti.

Un lavoro eccellente ed eccezionale che proseguirà nel 2016 ancora con più trasporto perché indubbiamente è dalla parte di tutti.

Lo spettacolo è andato in scena:
Teatro Quirino

via delle Vergini, 7 – Roma
19 novembre – 4 dicembre 2015
mattina ore 10.30, pomeriggio ore 16.30
(durata 1 h e trenta minuti senza intervallo)

The Others
di Michele Cosentini
regia Michele Cosentini
aiuto regia Francesco Musolino
coreografie Rosario Marotta
con Francesca Del Fa, Guglielmo Lello, Giuseppe Orsillo, Noemi Quercia, Riccardo Sarti
e con Francesca Angeletti, Luca Angelini, Fabio Capocasale, Michele Capocasale, Simone Caranci, Marco Colagrande, Alessio Fiore, Lorenzo Fioretti, Irene Gigliotti, Silvia J. Guard, Matteo Montingelli, Filippo NotoMatteo Peleszyk, Martina Pepe, Davide Ricci, Valentina Rossi, Selene Severini, Alessandro Severo, Damiano Tagliaferri
produzione e promozione Alt Academy
progetto editoriale Melania Petriello
organizzazione generale Lietta Ciacciarelli, Nicola Bianco
direzione artistica Luca Ferrini
segreteria organizzativa Barbara Ferrini, Simona Ventura

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.