L’amore non conosce età

teatro-dei-satiri-romaAl teatro dei Satiri è in scena fino al 13 aprile Ti amo, sei perfetto, ora cambia, un musical scritto da Joe Di Pietro con le musiche di Jimmy Roberts che qui in Italia diverte grazie alla complicità di quattro giovani di talento diretti da Marco Simeoli.

Tra un primo appuntamento nato tra le pagine web, un altro al cinema in cui sono gli uomini a commuoversi per un film e passioni riaccese tra moglie e marito, con tanto di figli disturbatori, trionfa al Teatro dei Satiri Ti amo, sei perfetto, ora cambia.
Entrano indossando tutti e quattro un accappatoio bianco i bravissimi e talentuosi attori di questo sorprendente e geniale musical americano, riadattato, ma che conserva i nomi originali dei personaggi e descrive situazioni, che in ogni parte del mondo possiamo riscontrare quando è l’amore, con le sue innumerevoli sfaccettature, il filo conduttore del cuore.
Daniele Derogatis, Piero Di Blasio, Stefania Fratepietro (già splendida Dalida in Ciao, Amore Ciao) e Valeria Monetti, scoperta in una delle primissime edizioni di Amici, regalano così ad un pubblico entusiasta un’ora e mezza d’intrattenimento, che va oltre ogni previsione. Attraverso sketch di pochi minuti, messi in scena con garbata e intelligente ironia, si susseguono dunque diverse dinamiche di coppia, costruite seguendo il ciclo della vita.
L’amore ingenuo, nato magari disputando una partita a tennis in cui si discute di preservativi e lasagna, si trasforma ben presto in un sentimento più maturo tra un gruppo di anziani, che si ritrova a commemorare una certa Judith e che, nonostante gli acciacchi, ha voglia di divertirsi.
Considerato un musical da camera, I Love You, You’re Perfect, Now Change è, tra quelli prodotti Off-Broadway, il più longevo e vanta tredici traduzioni in tutto il mondo.
Anche se lo spazio in cui è stato allestito è veramente piccolo, Ti amo, sei perfetto, ora cambia è uno degli spettacoli più coinvolgenti delle ultime stagioni, in cui si percepisce un ottimo lavoro di squadra che incorpora il regista Marco Simeoli, il coreografo Stefano Bontempi e la simpatia di Serena Allegrucci, assistente alla regia, che tra un siparietto e l’altro ha preparato i cambi scena con rapidità e verve, riempendo lei stessa alcuni spazi con battute e stacchetti esilaranti, che hanno coinvolto anche il pianista Marcos Madrigal. Le musiche, rigorosamente dal vivo, hanno stregato la coinvolta platea, parte integrante della scena, inglobata dagli attori durante alcune indimenticabili gag.
Cubi, composti e scomposti in base alle esigenze, luci e singolari quanto variopinti costumi, in perfetta sintonia con i vari personaggi, hanno contribuito al successo di Ti amo, sei perfetto, ora cambia che resterà in scena fino al 13 aprile.
Le voci, con le loro interessanti variazioni, e la mimica facciale dei protagonisti sono indubbiamente il punto forte dello spettacolo, che non scivola mai nella banalità, ma si ama dall’inizio alla fine, è perfetto e non deve cambiare una virgola del testo, perché riesce a toccare tutte le corde della comicità con intelligenza e soprattutto trascina il pubblico in fragorose e contagiose risate, indispensabili soprattutto in questo periodo.
Quando il talento è forte, anche l’off in un istante diventa on e il passaparola non può che accendersi.

Lo spettacolo continua:
Teatro dei Satiri
via di Grottapinta, 19 – Roma
fino a domenica 13 aprile
orari: da mercoledì a sabato ore 21.00, domenica ore 18.00
(durata 1 ora e mezza senza intervallo)

Mediafutura presenta
Ti amo, sei perfetto, ora cambia
di Joe Di Pietro
regia Marco Simeoli
con Daniele Derogatis, Piero Di Blasio, Stefania Fratepietro, Valeria Monetti
aiuto regia Serena Allegrucci
luci Marco Macrini
coreografie Stefano Bontempi
pianista Marcos Madrigal
musiche Jimmy Roberts

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.