Tosca nun fa’ la stupida stasera

In scena al Teatro Greco di Roma l’adattamento del film Tosca di Luigi Magni: a quasi quarant’anni di distanza, la pellicola ispirata all’opera omonima veste infine i panni del musical teatrale.

Un allestimento scenografico imponente e sfarzoso, un cast numeroso ed eccellente, una celebre storia d’amore e rivoluzione: sono questi gli ingredienti del sicuro successo di Tosca, la rielaborazione in chiave musical che Luigi Magni – già regista del film – porta in scena affidandone la scrittura del testo a Renato Greco.
Questa versione in romanesco, con lunghi brani recitati che si alternano al cantato, ha un esito comico incredibilmente efficace: il pubblico ride di gusto, pur seguendo con pathos e tensione le vicende indiscutibilmente drammatiche che i personaggi agiscono sul palco.
Convince la romanità semiseria di Riccardo Angelini nei panni del Cavaradossi, uomo votato agli alti ideali dell’arte e della politica, ora in conflitto tra questi e la passione amorosa per la bella Tosca, magistralmente interpretata da Francesca Nunzi, che ne dà un’immagine vorace e scanzonata. Come pure conquista la prova attoriale di Carlo Ragone che impersona il malvagio Scarpia, qui deriso e caricaturato dal suo stesso interprete che ne connota ogni aspetto diabolico e grottesco con impareggiabili modulazioni di voce.
Tutt’intorno si muovono i complessi meccanismi scenografici – una grande pedana girevole al centro, due più piccole ai lati – che ruotano ai frequenti cambi di scena creando l’illusione di essere ora in chiesa ora a Castel Sant’Angelo; mentre un accorto disegno luci avvolge le scene e conferisce loro una veste di gradevole verosimiglianza.
La rappresentazione di questa Tosca è un fedele adattamento teatrale del film del 1973 con Monica Vitti e Gigi Proietti. Ma non si sente la necessità di un paragone: l’opera sta in piedi da sé, forte di una regia veloce e di un cast validissimo. Un allestimento che strizza l’occhio al Rugantino di Montesano per le scelte linguistiche e gli arrangiamenti musicali, ma che non dimentica di alludere alla grandezza dell’opera lirica nello sfarzo delle scenografie e nelle interpretazioni cantate: Luigi Magni regala ancora risate al suo pubblico, questa volta attraverso un teatro vagamente nostalgico e rétro di cui, nella congerie di sperimentazioni avanguardiste e performance discutibilmente interpretabili, talvolta si sente la mancanza.

Lo spettacolo continua:
Teatro Greco
via Leoncavallo, 10 – Roma
fino a sabato 31 dicembre
orari: da giovedì a sabato ore 21.00, domenica ore 17.30

Il Teatro Greco – Stabile del Teatro Musicale e della Danza presenta
La Tosca
“Intorcinati dentro a ‘na bandiera, foco de libertà che abbrucia er core”
adattamento dell’omonimo film di Luigi Magni
di Renato Greco
regia Luigi Magni
con Francesca Nunzi (Tosca), Riccardo Angelini (Cavaradossi), Carlo Ragone (Scarpia), Sebastiano Vinci (Angelotti), Stefano Ambrogi (il Governatore), Serenella Alfano (Maria Carolina)
musiche originali Davide Pistoni
testi delle canzoni Avio Focolari
coreografie Maria Teresa Dal Medico
scenografie Massimo Roth
costumi Alessandra Saroli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.