Il gusto di ribellarsi

Via da noi: dal 10 al 19 agosto torna ad Anghiari il ben noto appuntamento enogastronomico e culturale. E, quest’anno, tira aria di rivolta.

Appuntamento consolidato che in soli due giorni di prenotazioni esaurisce i quasi 1500 posti disponibili, Tovaglia a quadri prende vita in un piccolo borgo, Anghiari, in cui la presenza di stranieri è altissima – tanto che fino a pochi anni fa si potevano vedere Pina Bausch e Andrés Neumann passeggiare tra i suoi vicoli. La località, al confine tra Toscana e Umbria, è sede di due progetti artistici e culturali rilevanti quali l’Anghiari Dance Hub e la Libera Università per l’autobiografia di Duccio Demetrio. Un centro di cultura, come tanti in Toscana, messo in crisi da politiche che non ascoltano e non rispettano il territorio. E allora? Non resta che fuggire, andare Via da noi, ribellarsi contro la propria terra e le proprie origini.
Via da noi è, per l’appunto, il titolo provocatorio della storia di questa ventiduesima edizione, un racconto il cui elemento centrale è la rivolta. Rivolta nei confronti di una politica del territorio che ha visto negli ultimi anni una razzia da parte del Governo centrale e regionale, un impoverimento e un’erosione simbolica della toscanità, dei luoghi, dei musei e dei teatri.
La drammaturgia è originale (di Andrea Merendelli e Paolo Pennacchini) e nasce dall’ascolto delle storie nei bar, dal recupero dei racconti della gente del paese e degli anziani, nonché da un attento lavoro di archivio. Il tutto rielaborato in un testo che vive di comicità toscana, e servito insieme a una cena a base di piatti tipici preparati con materie prime d’eccellenza.
Promossa dall’Associazione culturale omonima, che si occupa anche degli aspetti logistici e organizzativi, Tovaglia a quadri è una “cena toscana dentro le mura con una storia da raccontare in quattro portate”, una manifestazione di qualità in cui storia e contemporaneità, tradizione e rinnovamento, toscanità e appartenenza fanno da colonna portante, per narrare – con successo – passato presente e futuro del paese.

Tovaglia a quadri. XXII° edizione
Via da noi

dal 10 al 19 agosto
Anghiari (Ar)
promossa dall’Associazione culturale Tovaglia a Quadri
realizzata in collaborazione con l’Associazione Teatro Stabile di Anghiari (come responsabile della parte artistica), con il Comune di Anghiari e la Rete Teatrale Aretina
evento realizzato con il contributo di Regione Toscana, Comune di Anghiari, Coldiretti e Campagna Amica.
Sostengono l’iniziativa: Biokyma, Busatti, Estra Energie, Coingas, Vimer, Amedei, Gruppo alimentare Valtiberino, Ecosanit, Verretta, Open Com, Graziotti
in collaborazione con Teatro di Anghiari e Rete Teatrale Aretina

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.