Per la prima volta al Festival Pucciniano, Yu Feng e l’Opera di Pechino portano in scena la Turandot.

Una serata destinata a diventare storica, quella del 28 agosto, per i percorsi delle opere pucciniane e la ridente località toscana sulle rive del lago Massaciuccoli, rifugio per 20 anni del Maestro Giacomo Puccini, dove ogni anno si svolge il Festival Pucciniano, arrivato alla sua 61° edizione.

In scena sarà Turandot, l’opera incompiuta dell’artista lucchese, terminata postuma dal compositore napoletano Franco Alfano e Arturo Toscanini. In arrivo a Torre del Lago Puccini, la famosa Opera di Pechino con le sue centinaia di artisti e il Maestro Yu Feng, nome ormai noto anche in Italia, direttore del National Opera House di Pechino e affermato direttore d’orchestra, oltre che professore al Conservatorio Centrale Cinese. Una prima toscana totalmente portata in scena dagli artisti provenienti dall’immensa nazione asiatica con proprio allestimento e la direzione di Wang Huquan. Il Maestro Puccini, che molto amava l’Asia e soprattutto le sue esotiche e melodiose arie, dalle quali talvolta prendeva spunto, sarebbe stato orgoglioso di poter assistere in casa propria alla sua celeberrima opera, ambientata alla Corte di Pechino, interpretata proprio da attori cinesi.

Il teatro all’aperto, proprio ai bordi del lago, è un luogo originale ed affascinante, pieno di atmosfera che fa ben comprendere perché Giacomo Puccini ne fosse così intimamente legato.  Questo angolo di mondo stasera diverrà ancor di più un luogo magico ad opera degli artisti dell’Opera pechinese che insceneranno appassionatamente un pezzetto di storia del loro stesso paese e dei loro avi, anche se di immaginazione fantastica e onirica del grande maestro Puccini con le famose arie, prima su tutte Nessun Dorma del temerario Principe Ignoto.

Lo spettacolo andrà in scena nell’ambito del 61° Festival Pucciniano
Torre del Lago Puccini (LU)
28 Agosto 2015, ore 21,15

Turandot
con la Compagnia dell’Opera di Pechino
Direttore d’Orchestra Yu Feng
Regia Wang Huquan

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.