Verdi, ovvero la musica dell’orgoglio nazionale

Il Tempietto dedica un’intera serata al maestro emiliano, dal titolo Tuttoverdi.

Il 20 settembre 1870, lo Stato Pontificio venne annesso al Regno d’Italia, facendo definitivamente estinguere il potere temporale della chiesa e sancendo la definitiva unificazione del paese; dopo 143 anni, probabilmente non ci sarebbe modo migliore di ricordare e omaggiare il Risorgimento che ascoltare la musica del maestro che ha incarnato con la sua opera e la sua vita i moti di indipendenza di quegli anni. Ci riferiamo ovviamente a Giuseppe Verdi, che proprio quest’anno festeggia il bicentenario della nascita; per questo, tutti i più importanti eventi di musica classica hanno dedicato festival, cartelloni, spettacoli al compositore italiano, e tra questi non poteva mancare Il Tempietto, che proprio il 20 settembre ha proposto al pubblico una selezione di arie tratte da alcune delle sue opere più celebri; nella serata Tuttoverdi infatti si è trattato di ripercorrere alcune delle migliori pagine della ricchissima produzione verdiana. Protagonista della serata è stato il coro Nuova Arcadia, diretto dal maestro Pier Giorgio Dionisi. Il concerto, diversamente dal solito, non si è svolto presso il Teatro Marcello, ma per ovvie ragioni di acustica all’interno della Basilica di San Nicola in Carcere, storica chiesa che sorge accanto i ruderi del complesso archeologico del Teatro Marcello. D’altronde, i cori scritti da Verdi sono tra le composizioni più belle di tutta la storia della musica italiana: una brillante e appassionata esecuzione ci ha portato attraverso I Lombardi, Ernani, Macbeth e Otello. Non poteva mancare, ovviamente, l’esecuzione del Va Pensiero dal Nabucco, nonché diverse esecuzioni corali tratte da Le Forze del Destino e soprattutto La Traviata.
A contribuire ulteriormente al successo della serata, il talento indiscutibile del tenore Alberto Marucci, e soprattutto dell’ottimo soprano Kiriko Matsumura, che incanta il pubblico proprio con le arie de La Traviata; non a caso, infatti, il bis è consistito nell’esecuzione di un master irrinunciabile. Accompagnati dal piano, i due hanno eseguito una splendida Parigi, o cara, prima di lasciare spazio al commiato con l’esecuzione dell’Inno italiano. Dimostrazione di orgoglio nazionale, dopo essersi inebriati dell’arte immortale di uno dei nostri mostri sacri.

Lo spettacolo è andato in scena:
Basilica di San Nicola in Carcere (Teatro di Marcello)
via del Teatro di Marcello, 46 – Roma
venerdì 20 settembre, ore 20.30

Concerti al Tempietto presenta
Tuttoverdi
musiche di Giuseppe Verdi
coro Nuova Arcadia
diretto da Pier Giorgio Dionisi
soprano Kiriko Matsumura
tenore Alberto Marucci

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.