Un amore da incubo "> Un amore da incubo

Un amore da incubo

Un amore da incubo, articolo di "Daniele Rizzo" su Persinsala Teatro
Home | Performing Arts/Prosa | Un amore da incubo

Un amore da incubo
Recensioni/Articoli di

Un amore da incubo, una fiaba scritta e diretta da Francesca Draghetti. Uno scassinatore irrompe in una casa in maniera clamorosamente maldestra. L’appartamento è, infatti, sbagliato: non è quello della vittima predestinata, una sedicente porno star, ma di una innocente (è davvero il caso di dirlo) regista di film horror. Tra l’altro lui non è …

Più per piccini che per grandi?

Leggi la Recensione Un amore da incubo

teatro-dei-conciatori-romaUn amore da incubo, una fiaba scritta e diretta da Francesca Draghetti.

Uno scassinatore irrompe in una casa in maniera clamorosamente maldestra. L’appartamento è, infatti, sbagliato: non è quello della vittima predestinata, una sedicente porno star, ma di una innocente (è davvero il caso di dirlo) regista di film horror. Tra l’altro lui non è neanche un vero e proprio ladro, ma solo un imbarazzato e gentile architetto che sta pagando un debito di gioco contratto a causa di una fidanzata annoiata.
Nasce così questa commedia degli equivoci di Francesca Draghetti. Un potpourri di ambiguità, sospetti e malintesi complicato dalla fantastica presenza del miglior amico di lei (un Incubo chiamato Beppe) e, una volta superati screzi e gelosie tra i tre co-protagonisti, inevitabilmente destinato al lieto fine.

Un amore da incubo è un racconto che forse “meriterebbe” il classico inizio delle fiabe (“c’era una volta in un paese lontano lontano…”) perché del genere, di cui mostra pregi (spensieratezza) e difetti (prevedibilità), possiede gli ingredienti essenziali: un linguaggio semplice, più immaginifico che corretto; una trama lineare all’interno della quale i personaggi sono costruiti con nettezza (tutti “ingenuamente” buoni); la contestualizzazione in un luogo indefinito, nello specifico una camera da letto arredata con mobili di dimensioni surreali e condivisa dalla protagonista con un cactus, a cui chiede di «non mettersi di fronte la porta perché altrimenti diventate gialli»; infine la presenza di elementi ricorrenti nella narrazione e nei dialoghi.

Uno spettacolo caratterizzato da interpretazioni divertenti, a tratti grottesche ma fortunatamente in linea con l’atmosfera ornirica dell’allestimento, grazie anche a una regia leggera capace di non far patire alcune evidenti ingessature nell’impostazione attorale e un testo a volte scontato.

Lo spettacolo è andato in scena:
Teatro dei Conciatori – The New Urban Theatre

via dei conciatori 5, Roma
dal 3 al 12 gennaio 2014
Martedi, Mercoledi, Venerdi e Sabato: ore 21:00
Giovedi e Domenica: ore 18:00
Lunedi: Riposo

Un amore da incubo
scritto e diretto da Francesca Draghetti
con Roberto Stocchi, Ughetta D’Onorascenzo, Simone Crisari (prima settimana)
con Antonella Alessandro, Roberto Draghetti, Roberto Stocchi (seconda settimana)
durata 80 minuti

7,00

Check Also

Mario Levis, Hanger - foto di Daniele Mantovani.

Estetica dell’apertura / Totem Art Festival

A Pontelagoscuro si è conclusa la prima edizione del nuovo corso di Totem Art Festival, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

In coerenza con l'impegno continuo dell'Associazione Persinsala di offrire i migliori servizi ai propri lettori e utenti, abbiamo adeguato le nostre politiche per rispondere ai requisiti del nuovo Regolamento Europeo per la Protezione dei Dati Personali (GDPR), in particolare sono state aggiornate la Privacy Policy e la Cookie Policy per renderle più chiare e trasparenti e per introdurre i nuovi diritti garantiti dal nuovo Regolamento, che ti invitiamo a prendere visione maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi