Comunicato stampa

Lo spettacolo nasce dall’esigenza di riscoprire mia nonna Vittoria Ottolenghi, scomparsa l’8 Dicembre 2012.

Raccontando alcuni episodi importanti della sua vita, ho potuto conoscerla di nuovo non solo come la nonna complicata quale è stata ma anche come la donna tenace, determinata, tosta ed estremamente generosa che tutti hanno conosciuto.

Prima di scrivere di lei, non sapevo quale fosse stata l’importanza della critica di danza Vittoria Ottolenghi; la mia indagine, se così la si può chiamare, parte dalle conoscenze personali del nucleo familiare in cui Vittoria era mia nonna, per poi espandersi allo spazio pubblico in cui è diventata la Signora della Danza italiana.

Nello spettacolo, che mi vede sola in scena, racconto la vita di Vittoria dall’adolescenza fino alla morte.

Chi ha conosciuto direttamente Vittoria ritroverà nelle mie parole qualcosa di familiare, ma anche chi non ha mai sentito parlare di lei, si sentirà parte di una storia che lo riguarda.

Cecilia Delle Fratte

Romart
via Eugenio Barsanti 26/28
venerdì 26 febbraio, ore 21

Vittoria, una vita per la danza
di e con Cecilia Delle Fratte
regia di Sara Valerio
prenotazione consigliata

Ulteriori informazioni
evento su facebook

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.