Ridi che ti passa

La proposta estiva del Teatro di Rifredi è una piacevole passeggiata a tappe per il centro di Firenze quale modo per scoprire il lato giocoso del to play

Uno tra i teatri più interessanti della Toscana, quello diretto da Giancarlo Mordini, capace di intrattenere il suo pubblico con proposte diverse – dal teatro di figura di respiro europeo alla prosa contemporanea – sempre di ottimo livello.
Per questa estate torrida il Rifredi presenta la versione moderna e riveduta dello stationendrama, una walk – come ormai si definiscono queste passeggiate site-specific durante le quali gli spettatori vedono, vivono e partecipano a uno spettacolo di cui essi stessi sono i protagonisti. Walking Thérapie primeggia sotto quest’ultimo aspetto in quanto il pubblico diventa spesso oggetto dello sguardo del passante in un cortocircuito tra realtà e metateatralità che funziona decisamente.
Si ride molto durante le due ore di performance e, nonostante il caldo afoso tipico di Firenze, non ci si stanca di seguire i due protagonisti in questa specie di lezione di autoconsapevolezza che dovrebbe guarirci dal dolore o, meglio, dovrebbe permetterci di accettarlo come parte della nostra vita. Dall’incipit proprio dei gruppi motivazionali al climax drammatico – che non sveleremo – Walking Thérapie scorre su binari ben oliati, grazie a una sagace base drammaturgica, un’affiata coppia di attori/intrattenitori (Luca Avagliano e Gregory Eve) e un ritmo preciso che modula bene il crescendo. Tra i meriti ulteriori della performance, la credibilità dei personaggi unita a una buona dose di ironia.
Un plauso al Rifredi anche per aver riportato il teatro in strada, dove ha saputo coinvolgere non solamente il pubblico partecipante ma anche i passanti in una serie di azioni tra il surreale e l’incredibile. E se è vero che la realtà supera sempre l’arte, resterà mitica la risposta di un ignaro passante alla domanda dello pseudoterapeuta (interpretato da Luca Avagliano) su quale fosse la sua peggiore paura: «Vincere a San Remo».

Lo spettacolo continua:
Centro Storico di Firenze
(partenza dal Quinoa-Zap, vicolo Santa Maria Maggiore, 1)
fino a mercoledì 31 luglio 2019 (escluso sabato e domenica)

Pupi e Fresedde – Teatro di Rifredi presentano:
Walking Thérapie
Psico-Camminata urbana
con Luca Avagliano e Gregory Eve
testo e regia Nicolas Buysse, Fabrice Murgia e Fabio Zenoni
traduzione Angelo Savelli
concezione sonora e musiche Maxime Glaude
prodotto da Pupi e Fresedde-Teatro di Rifredi nell’ambito di Estate Fiorentina 2019 e Open City 2019

www.teatrodirifredi.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.