Torna il Festival fiorentino

Dal 4 maggio a metà giugno, una serie di performance animeranno la Stazione Leopolda e altre location disseminate per la città – spaziando dalla danza alla prosa ai live di musica elettronica, fino agli esperimenti delle installazioni performative.

Un bouquet di appuntamenti che è finestra sul mondo, sulla nuova sperimentazione, sull’interculturalità e sulla multidisciplinarietà. Così si presenta il ricco programma di Fabbrica Europa, manifestazione fiorentina giunta alla sua XXIV edizione.
Inizio pirotecnico con la fusion di A Love Supreme di John Coltrane e la coreografia firmata a quattro mani da Anne Teresa De Keersmaeker e Salva Sanchis, in prima nazionale alla Stazione Leopolda giovedì 4 e venerdì 5 maggio. Mentre, per la multidisciplinarietà, il 6 maggio, sarà protagonista la mezcla creata dalla chitarra di Adriano Viterbini, accompagnato da Alberto Ferrari (voce e chitarra dei Verdena) e dalla live painting di Davide Toffolo.
Kazuo Ōno, padre (insieme a Tatsumi Hijikata) della forma di danza contemporanea giapponese nota come butō, è la figura al centro dell’ispirazione della coreografa Anan Atoyama che, in Hidden Body Déclinaison, cercherà di rendere in un continuum gesto ed emozione che lo ha generato e che in esso si specchia, ricordo e immanenza, unità dell’io e appartenenza al tutto ((il 10 maggio alla Stazione Leopolda).
Ancora multidisciplinarietà protagonista, l’11 e il 12 maggio, con i Santasangre e gli allievi della Confraternita della Spada M° Iacopo Iacoponi. Da una parte le contaminazioni audio-visuali che hanno reso famoso il collettivo romano, dall’altro un’arte antica che prepara alla guerra ma che è anche espressione di immaginari collettivi che vanno dalla nobiltà cavalleresca all’onore dei samurai.
Torna, in un cortocircuito artistico di alto livello qualitativo, il nome di John Coltrane unito al suo capolavoro, A Love Supreme, nella jazz session firmata da William Parker e Hamid Drake. Un dialogo contrabbasso batteria per arrivare all’essenza dell’ispirazione di Coltrane (il 14 maggio sempre alla Stazione Leopolda).
E ancora, il 12 maggio a mezzogiorno, nel vasto panorama delle arti che offre Fabbrica Europa, da non perdere l’incontro con Michelangelo Pistoletto – artista che non smette mai di stupire per l’aderenza della sua arte alle tematiche contemporanee.

Da notare anche il focus sui giovani coreografi arabi. Dopo aver accolto e conosciuto il variegato universo della coreografia contemporanea israeliana, è ora la volta dell’altra faccia della medaglia. Aldilà del Mediterraneo, le coste formicolano di esperienze, energie, tematiche e necessità creative che non si esauriscono nelle migrazioni e nelle guerre. Un’occasione importante per scoprire l’altro da sé lontano da titoli massmediatici e campagne politiche.
Last but not least, a Livorno il 1° giugno, il gradito ritorno del piccolo capolavoro firmato Sang Jijia, Pa/Ethos, per l’esecuzione cristallina e vibrante di Spellbound Contemporary Ballet.
E poi tanto altro ancora, tutto da scoprire.

Festival Fabbrica Europa. XXIV Edizione
da giovedì 4 maggio a giovedì 15 giugno
Firenze, Stazione Leopolda e altre location

Il Cartellone

giovedì 4 e venerdì 5 maggio, ore 21.00
Stazione Leopolda – Firenze
Salva Sanchis & Anne Teresa De Keersmaeker | Rosas presentano:
A Love Supreme
(danza, prima nazionale)

da giovedì 4 a sabato 6, ore 19.00 e domenica 7 maggio, ore 23.00
Stazione Leopolda – Firenze
Oht | Office For A Human Theatre presenta:
Squares do not (Normally) Appear in Nature
(installazione performativa)

da giovedì 4 a domenica 14 maggio
Quartiere Isolotto e Centro Storico – Firenze
Ief Spincemaille presenta:
Rope
(installazione partecipativa)

venerdì 5 maggio, ore 20.00
Stazione Leopolda – Firenze
Roberta Racis, Francesco Diodati ed Ermanno Baron presentano:
Dan+Z_Borders
(danza/musica dal vivo, prima nazionale)

venerdì 5 maggio, ore 23.00
Stazione Leopolda – Firenze
Matthew Herbert
(musica elettronica)

sabato 6 maggio, ore 21.00
Stazione Leopolda – Firenze
Claudia Catarzi presenta:
A Set of Timings
(danza, anteprima)

sabato 6, ore 22.00 e domenica 7 maggio, ore 20.30
Stazione Leopolda – Firenze
Loscorderos·Sc & Za! presentano:
Afasians – The Last Conference
(teatro, prima nazionale)

sabato 6 maggio, ore 23.00
Stazione Leopolda – Firenze
Adriano Viterbini e Alberto Ferrari Live + Davide Toffolo
(live painting, musica)

domenica 7 maggio, ore 19.00
Stazione Leopolda – Firenze
Marco Parente
(live, musica)

mercoledì 10 maggio, ore 19.00
Stazione Leopolda – Firenze
Atou | Anan Atoyama presentano:
Hidden Body Déclinaison
(danza)

mercoledì 10 e giovedì 11 maggio, ore 21.00
Stazione Leopolda – Firenze
Jérôme Bel presenta:
Gala
(danza)

da mercoledì 10 a domenica 14 maggio
Palazzina Ex Fabbri – Firenze
Half A House
ideato da Sonia Gomez, Leonardo Delogu, Gosie Vervloessem, Brogan Davison
e Petur Armannsson

da mercoledì 10 maggio, ore 22.30
Stazione Leopolda – Firenze
Marc Ribot
(live, musica)

giovedì 11, ore 19.00 e venerdì 12 maggio, ore 21.00
Stazione Leopolda – Firenze
Santasangre presentano:
Gravure_Le Chevalier_Il Quadro
(performance site specific)

da giovedì 11 a sabato 13 maggio, ore 20.00
Stazione Leopolda – Firenze
Salvo Lombardo e Aura Dance Theatre presentano:
Twister
(danza, primo studio)

giovedì 11 maggio, ore 22.30
Stazione Leopolda – Firenze
Edda
(live, musica)

venerdì 12 maggio, ore 22.00
Stazione Leopolda – Firenze
Mayra Andrade
(live, musica)

venerdì 12 maggio, ore 23.00
Stazione Leopolda – Firenze
Marek Hemmann
(musica elettronica)

sabato 13 maggio, ore 19.00
Stazione Leopolda – Firenze
Leviedelfool presentano:
Heretico – Dopo Questo Apparente Nulla
(teatro)

sabato 13, ore 21.00 e domenica 14 maggio, ore 19.00
Stazione Leopolda – Firenze
Cristina Kristal Rizzo e Cab008 presentano:
Prélude
(danza, prima nazionale)

sabato 13 maggio, ore 23.00
Stazione Leopolda – Firenze
Marlene Kuntz
(live, musica)

domenica 14 maggio, ore 21.00
Stazione Leopolda – Firenze
Hamid Drake e William Parker presentano:
A Love, Naked
(musica, nuova produzione)

mercoledì 17 maggio, ore 21.00
Palazzina Ex Fabbri – Firenze
Dehors/Audela presentano:
(planimetrie, danza)

giovedì 18 maggio, ore 21.00
Palazzina Ex Fabbri – Firenze
Tommaso Monza presenta:
Sketches of Freedom
(danza)

venerdì 19 maggio, ore 21.00
Palazzina Ex Fabbri – Firenze
Camilla Monga presenta:
13 Objects
(danza)

sabato 20 maggio, ore 21.00
Palazzina Ex Fabbri – Firenze
Jacopo Jenna presenta:
Choreographing Rappers
(danza)

sabato 20 maggio, ore 21.30
Limonaia di Villa Strozzi – Firenze
Oren Ambarchi in concerto
(musica)

venerdì 26 maggio, ore 21.00
Le Murate. Progetti Arte Contemporanea – Firenze
Antonio Bissiri presenta:
Oxidiana
(danza)

sabato 27 maggio, ore 21.00
Palazzina Ex Fabbri – Firenze
Nicola Galli presenta:
De Rerum Natura
(studio / danza)

martedì 30 maggio, ore 21.00
Palazzina Ex Fabbri – Firenze
Hamdi Dridi presenta:
Tu Meur(S) De Terre
(Focus Young Arab Choreographers)

martedì 30 maggio, ore 21.30
Palazzina Ex Fabbri – Firenze
Bassam Abou Diab presenta:
Under The Flesh
(Focus Young Arab Choreographers)

giovedì 1° giugno, ore 21.00
Teatro Goldoni – Livorno
Sang Jijia e Spellbound Contemporary Ballet presentano:
Pa|Ethos
(danza)

martedì 13 giugno, ore 21.00
La Compagnia – Firenze
Goliyon Ki Raasleela Ram-Leela
di Sanjay Leela Bhansali
(film)

mercoledì 14 e giovedì 15 giugno, ore 21.00
La Compagnia – Firenze
Attakkalari Centre for Movement Arts presenta:
Bhinna Vinyasa
(danza, prima europea)

giovedì 22 giugno, ore 21.00
Teatro della Limonaia – Sesto Fiorentino
Nell’ambito di Fusioni – Improv.Fest
Silvia Rampelli presenta:
Habillé d’Eau
(euforia / danza)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.