Quando è la location a fare spettacolo

Al Castello di Sonnino si rinnova l’appuntamento annuale con Utopia del Buongusto

Ad agosto è tempo di vacanze, mare e indolenza da ombrellone, o monti e frizzanti scarpinate tra i boschi. Sono in pochi quelli che scommettono sulla stagione estiva per un teatro sotto le stelle, eppure – come dimostra il Castello di Sonnino ogni anno – anche il più pigro marinaio di fortuna o il più scatenato arrampicatore può aver voglia, la sera, di sedersi a un tavolo su una terrazza a picco sul mare e godersi una cena in compagnia, e un po’ di cabaret.

L’atmosfera vera di Utopia del Buongusto si coglie proprio ai tavoli, dove commensali spesso estranei tra loro, grazie all’atmosfera rilassata e alla brezza della Costa degli Etruschi, sono invogliati a parlare, a fare nuove conoscenze che, come sempre nelle località balneari, sono evanescenti come neve al sole (e, in questi giorni di calura, mai paragone fu più azzeccato).

Prima dello spettacolo il giro intorno al Castello è d’obbligo. Coppie più o meno giovani si ritrovano ad ammirare una costa frastagliata eppure dolce sotto un cielo che, a nord, riesce ancora a mostrare le sue stelle, mentre – verso sud – l’inquinamento luminoso dei paesini della costa impedisce al firmamento di specchiarsi nel mare (problema, questo, sempre più tangibile e non solamente in Italia).

A completare la serata, Zona Torrida. Uno spettacolo tra il cabaret e il teatro che regge bene fino a circa metà della narrazione, ma poi si slabbra mostrando le corde di un copione della metà degli anni Ottanta. Diciamo che, rispetto agli anni dello yuppismo (fenomeno messo alla berlina nello spettacolo anche se le ultime generazioni forse non hanno colto), abbiamo perso la nostra innocenza e, dalla politica ai rapporti familiari, ormai le cose si sono irrimediabilmente complicate. I coltelli sventolati come nel melodramma sappiamo che incidono profondamente nelle carni di centinaia di donne ogni anno, mentre i nostri politici – dalla cosiddetta prima alla seconda Repubblica – sembrano essersi talmente immeschiniti da rendere i loro predecessori autentici statisti.

Una notte agostana in quel di Sonnino.

Lo spettacolo è andato in scena nell’ambito del Festival Utopia del Buongusto:
Castello di Sonnino

Quercianella (LI)
mercoledì 8 agosto 2018, ore 22.00

Guascone Teatro ha presentato:
Zona Torrida

di Donato Sannini e Daniele Costantini
con Riccardo Goretti, Andrea Kaemmerle e Adelaide Vitolo

www.guasconeteatro.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.