Stella nascente

Al Teatro Tordinona di Roma è in scena Barbie Time, uno spettacolo di Guido Del Vento e Alessandro Di Marco, che emoziona per le sue tematiche forti. In scena fino al 17 febbraio.

È Barbara Bricca, una prorompente Tantarobba, ad accogliere con incalzante ironia il pubblico presente in sala per assistere allo spettacolo, prima di presentare le sue due “bambine”, star dello strip bar che dirige.
Stella e Gloria sono, infatti, già pronte sui loro tacchi e con i loro costumi luccicanti di paillettes, a ballare sui cubi per intrattenere la clientela, mentre in sottofondo impazzano le hit di Madonna.
Stella ride poco e il nervosismo si fa sentire soprattutto nel camerino, ai danni della sua amica e compagna di strip, che è consapevole di ciò che affligge colei che un tempo era Gerardo. Una lettera inaspettata dalla famiglia di Stella, infatti, porta ora la ragazza a ripercorrere con la memoria i momenti salienti della propria vita, che pian piano riemergono anche in modo efficace sulla scena.
Il palcoscenico è stato infatti diviso a metà e sullo sfondo, coperto da un sottile velo, prendono forma i ricordi d’infanzia di quel Gerardo bambino, che amava giocare con le Barbie. Cresciuta all’interno di una modesta famiglia pugliese, costituita da un padre e una madre ansiosi e da una zia alquanto invadente, Stella da tempo non mette piede in quella casa, a causa della mancata accettazione di un padre che per suo figlio aveva previsto ben altro futuro. Ora un invito per un tentativo di riconciliazione riapre vecchie ferite e accende un’animata discussione soprattutto nei confronti di Tantarobba, che di nascosto ha letto quella lettera senza nessun permesso.

Guido Del Vento e Alessandro Di Marco hanno unito le loro menti per scrivere questo spettacolo a primo impatto sboccacciato, ma che, in un crescendo di emozioni, arriva allo stomaco per poi giungere al cuore. Tanti temi forti che scuotono lo spettatore e lo inducono a riflettere sul tempo e sui tempi. Sul tempo che trascorre inesorabilmente e che si perde dietro inutili fronzoli, e sui tempi, non così tanto moderni, che racchiudono cumuli di ignoranza.
Nel dramma che si consuma in quella famiglia ci sono infinite realtà e diverse sfumature, le stesse che si leggono in cronaca e che in spettacoli come Barbie Time prepotentemente vogliono comunicare qualcosa che va oltre il semplice spettacolo ben costruito.
Quella di Gerardo, che un sorprendente Antonio De Stefano fa vivere, fino a domenica 17 febbraio al Teatro Tordinona, non è sicuramente una storia isolata. Un testo, quello di Barbie Time, che dà vita a uno spettacolo soprattutto di sensibilizzazione, in cui c’è più di una Stella che vorrebbe brillare sulla terra, prima che in cielo.

Lo spettacolo continua:
Teatro Tordinona

via degli Acquasparta 16 – Roma
orari: da martedì a sabato ore 21.00, domenica ore 17.30
fino al 17 febbraio
(durata 1 h e 15 minuti circa senza intervallo)

Barbie Time
di Guido Del Vento, Alessandro Di Marco
regia Guido Del Vento
con Antonio De Stefano, Giorgia Berti, Barbara Bricca, Martina Montini, Sarah Nicolucci, Armando Quaranta
scene, costumi e grafica Nicola Civinini
light Design Sirio Lupaioli
foto Marcella Cistola, Simona Casadei
assistente alla regia Gabriele Planamente

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.